...... piccolo diario......mese di marzo 2015

Domenica delle Palme

Breve processione con l'ulivo dalla piazza alla chiesa.
Partecipata la Messa che è sempre accompagnata con costanza e bravura dal coro e dall'organo.

Offerta delle colombe pasquali a favore di "casa tua due di Belluno".

"Sotto la neve...pane!"

Così, appena la neve si è sciolta la nostra Annatina ha pensato bene alle primizie spontanee dei nostri prati: radicchio giovane e tenero, dal gusto delicato.

 

Ieri è giunta la notizia della scomparsa presso l'ospedale di Belluno del nostro Pomarè Montin Franco Quinto

Aveva circa 70 anni

I funerali si svolgeranno martedì 31 al pomeriggio.

 

giovedì 26 marzo

La notte....questa mattina pioggia!

Cronaca e immagini della manifestazione pubblicata sul ""Corriere delle Alpi on line" cliccando sul link

 
pieve di cadore

L’elicottero è salvo: esulta la montagna

La mobilitazione di sindaci e popolazione dà il risultato sperato. Il tweet della Buzzo: «Nessuno spazio per ripensamenti»

http://corrierealpi.gelocal.it/belluno/cronaca/2015/03/26/news/l-elicottero-e-salvo-esulta-la-montagna-1.11116304#gallery-slider=undefined

Avventure nel Grande Nord

by algudnei

Venerdì 27 marzo alle ore 20.30,  per i venerdì sera di Algudnei saranno con noi Germano De Martin Pinter e Antonio De Martin De Tomas che ci introdurranno nel mondo dello sleddog, sport invernale in crescita. Ci porteranno con loro e con i loro cani nello sterminato Grande Nord!

Vi aspettiamo numerosi, come sempre naturalmente !

 

Algudnei international!

by algudnei

Sabato scorso Algudnei ha incontrato i sindaci di Sesto, Sillian e Kartitsch per avviare la costruzione collettiva della futura sezione espositiva sulla Grande Guerra.
Nella bella sala consiliare del Comune di Sesto, Andrea Turato (patchworkstudio)  e Viviana Ferrario (Università Iuav di Venezia) hanno presentato il progetto e la filosofia della nuova sezione, che stiamo allestendo con  testi e immagini di Italo Zandonella Callegher.
La sezione sulla Grande Guerra è dedicata è dedicata allo 'spessore del fronte'. Con questo titolo si vuole esprimere l'importanza di documentare non solo e la linea di combattimento ma anche le vicende che hanno interessato i territori che hanno vissuto la guerra  nelle valli sottostanti. Centrali sono quindi le opere create dalla 'guerra costruttrice', come strade, mulattiere, edifici, infrastrutture che, costruite a scopo bellico, sono poi rimaste sul territorio e impiegate ad uso civile.
Su questi argomenti gli esperti della Pusteria e della valle del Gail, insieme ai nostri esperti del Comelico, ci aiuteranno a costruire una "mappa partecipata" che verrà esposta nel museo mostrando i territori interessati dalla guerra da San Candido fino a Santo Stefano.

Vi terremo informati sull'andamento delle ricerche

Il Gruppo Musicale di Costalta sa sempre entusiasmare.

Così è stato anche domenica sera nella sala consigliare del Comune di Santo Stefano.
Musica, canto, brani, poesie, scene, ben "messe assieme" per uno spettacolo dal tema impegnativo come dice la locandina:

 affronta il tema della violenza sulle donne, a partire dai casi che toccano le persone e la realtà sociale dei nostri paesi di montagna, per spaziare sulle vicende legate alle guerre, alla tratta, all’umiliazione della parte più creatrice dell’umanità. Con canzoni, pieces teatrali, poesie, lo spettacolo coinvolge e rende omaggio alla femminilità.

Fa parte del gruppo la nostra Fabiana De Mario che si è anche proposta come solista in una apprezzata "performance" canora.

domenica 22 marzo

 

....coda dell'inverno...

Seguendo la progressione dei lavori della nuova Baita......

Presso la saletta della Regola un incontro tra persone anziane del paese per aggiornare un "vocabolario" del dialetto di Costalissoio.
L'iniziativa presa già da qualche anno da Riccardo Zaccaria, Gianni Somià, Barbara De Mario, partendo da una base costituita dal dialetto di Comelico Superiore aveva già stilato qualche migliaio di termini che ora "la buona volontà" del nostro Andrea Pomarè vuole ripassare per una verifica più completa.
Sono invitati tutti quanti vogliono collaborare magari segnalando termini particolari non più in uso.

In occasione della XI Settimana d’Azione contro il Razzismo il Comune di Santo Stefano di Cadore organizza una serie di incontri per aderire all’iniziativa “accendi la mente spegni i pregiudizi”. Prendendo spunto dall’art. 3 della Costituzione Repubblicana, l’Amministrazione Comunale di S. Stefano di Cadore, in collaborazione con partner istituzionali e non, propone quattro momenti di riflessione ed approfondimento. “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali”.

Programma SENZA DISTINZIONE

> SENZA DISTINZIONE DI CONDIZIONI PERSONALI E SOCIALI
Giovedì 19 marzo 2015, ore 20:30
S. Stefano di Cadore, Sala Consiliare
SIAMO TUTTI UGUALI? – Insieme Si Può
Una serata all’insegna della riflessione sulle differenze tra Nord e Sud del mondo, dove l’Associazione opera ormai da anni, al fine di comprendere se l’idea di uguaglianza trovi veramente lo spazio che merita nel mondo attuale.

> SENZA DISTINZIONE DI LINGUA
Venerdì 20 marzo 2015, ore 20:30
Campolongo di Cadore, Chiesa di S. Giacomo
CONCERTO – Coro “Sole Note”
Una serie di canti eseguiti in lingue diverse per accompagnare il pubblico alla scoperta di culture lontane, di idiomi forse incomprensibili, di storie di orgoglio e riscatto, di lotta al razzismo, di amore per la libertà.

> SENZA DISTINZIONE DI RAZZA
Sabato 21 marzo 2015, dalle ore 8:00
S. Stefano di Cadore, Scuola Primaria
MERENDA DAL MONDO
(iniziativa rivolta esclusivamente agli studenti)Attraverso l’incontro con alcune persone straniere residenti sul territorio comunale (provenienti da Est-Europa, Africa, Sud-America), gli studenti delle classi III, IV e V della scuola primaria saranno guidati alla scoperta di cibi provenienti da altre culture al fine di comprendere ed accettare mondi lontani. L’incontro si concluderà con un momento conviviale, affinché il cibo diventi momento concreto e tangibile di integrazione.

> SENZA DISTINZIONE DI SESSO
Domenica 22 marzo 2015, ore 20:30
S. Stefano di Cadore, Sala della Regola
LA COA VOITA – Gruppo Musicale di Costalta
Con lo spettacolo “La Coa Voita” il Gruppo Musicale affronta il tema della violenza sulle donne, a partire dai casi che toccano le persone e la realtà sociale dei nostri paesi di montagna, per spaziare sulle vicende legate alle guerre, alla tratta, all’umiliazione della parte più creatrice dell’umanità. Con canzoni, pieces teatrali, poesie, lo spettacolo coinvolge e rende omaggio alla femminilità.

 

 

In occasione della XI Settimana d’Azione contro il Razzismo il Comune di Santo Stefano di Cadore organizza una serie di incontri per aderire all’iniziativa “Accendi la mente Spegni i pregiudizi”.
Allego la locandina e programa dettagliato con la gentile richiesta di diffusione
 
Grazie e buon lavoro
Marta De Zolt
 
Web Content Editor
| Linkedin | Youtube |

Ricevo:

Buongiorno, trasmetto in allegato la convocazione all'Assemblea ordinaria dei Soci Cai Val Comelico che avrà luogo sabato 28 marzo, il calendario di massima delle gite programmate per l'estate ed altre informazioni relative all'attività della Sezione.

Con l'auspicio di vedervi numerosi all'incontro ed alla cena che ne seguirà, porgo a nome dell'intero Consiglio Direttivo i migliori saluti.

Fabrizia Carbogno - Segretaria della Sezione CAI Val Comelico

 

Convocazione assemblea ordinaria

Calendario escursioni 2015

 

                                    ...per leggere l'allegato in formato .pdf cliccare sull'immagine>>>>

Per leggere l'articolo pubblicato sul Corriere delle Alpi - Belluno cliccare sul link (riga blu)

Galleria di Coltrondo «blindata» nel frattempo via libera al piano B

Il titolare delle Infrastrutture e dei Trasporti incontra i sindaci del Bellunese: Comelico in prima fila «Abbiamo compreso l’urgenza dell’intervento: abbiamo due soluzioni di breve e medio periodo»

http://corrierealpi.gelocal.it/belluno/cronaca/2015/03/17/news/galleria-di-coltrondo-blindata-nel-frattempo-via-libera-al-piano-b-1.11057940

Dal Bollettino Parrocchiale in distribuzione in questi giorni ritagliamo il resoconto economico della Parrocchia di Costalissoio-Casada e l'anagrafe anche di S.Stefano.

Sul convegno tenutosi a Costalta il 7 marzo avente come tema "Donne escluse dalle Regole" il quotidiano "Il Gazzettino-ediz. di Belluno" pubblica l'articolo sottostante.

Sull'apertura delle Regole alle donne l'auspicio è che si giunga all'approvazione

Sull'apertura delle Regole alle donne l'auspicio è che si giunga all'approvazione da parte delle varie assemblee regoliere, anche se è diffusa la consapevolezza della difficoltà che ciò avvenga, per mancanza del quorum necessario per cambiare gli statuti, lasciando come unica strada percorribile quella che porta davanti ai giudici. È quanto emerso nel pomeriggio di ieri, alla Stua Cultural «Giovanni De Bettin Linc» di Costalta, dove il locale Gruppo musicale ha promosso l'interessante convegno sulle «donne escluse dalle Regole». Eloquente, però, l'assenza dei presidenti delle sedici Comunioni familiari del Comelico, che pur stanno costituendo un'apposita commissione di giuristi per sbrogliare l'esclusione anticostituzionale ed illegittima delle donne. Presenti, invece, alcuni regolieri di Auronzo e il vicesindaco di San Pietro, Ileana De Bernardin Gaina. Daniele D'Andrea, dottore in giurisprudenza, ha sottolineato, a suon di articoli, che «i diritti della donna nella legge italiana sono quelli dell'uomo», mentre Emanuele D'Andrea, vicepresidente della Magnifica Comunità di Cadore, si è soffermato sul percorso per il riconoscimento e sull'opportunità che nelle prossime assemblee primaverili si arrivi con un punto all'ordine del giorno dedicato a quest'argomento. «Qualora ciò non avvenisse - ha affermato - vorrà dire che la porta è chiusa, ma sembra che, in linea di massima, le Regole siano favorevoli all'apertura alle donne». Il giornalista e regoliere costaltese Lucio Eicher Clere ha spiegato che si tratta di una questione d'affetto ed amore per il proprio territorio, ricordando che di recente sono state scritte diverse lettere alla Regola di Costalta. Con una di esse, circa trenta donne chiedono la modifica dello statuto nel rispetto della costituzione e della legge. La conclusione del convegno è stata infine affidata al Gruppo musicale che ha proposto una breve pièce teatrale, tratta dal racconto in ladino «El fömne in Regola» e dedicata a Luigina Staunovo Polacco, che negli anni Novanta avviò, nel comprensorio, il dibattito sull'argomento.

Domenica 8 Marzo 2015

Completato (pare) lo scavo per la costruzione della Baita a Piazzolette.

<<<...L'aria è quella di primavera ma le previsioni per il fine settimana....
L'occasione dello scavo per la nuova baita ha ben suggerito di allargare lo spazio parcheggio che era appena abbozzato sulla strada verso Costalta.

Ala centro servizi "Punka" di Versciaco della società Sextner Dolomiten la cartellonista esposta ci permette di capire quale sarà lo sviluppo (sperabile) della parte riguardante il nostro Comelico. Nella cartina vengono indicate approssimativamente i tratti di pista di collegamento e i due impianti seggiovia/cabinovia.

Si dice di Costalissoio "paese del sole ma anche....del vento". Fortunatamente, a differenze di zone vicine e lontane, siamo stati fortunati, solo qualche moderata folata. Le temperature si sono abbassate ma sono mitigate da un bel sole.

Ricevo...

Salve, i Comuni di Santo Stefano e San Pietro di Cadore sono lieti di invitarvi alla rassegna "Oltre le Porte" organizzata in sinergia fra i due enti.
“Oltre le Porte vuole essere un momento di coinvolgimento per coloro che vivono sul territorio, un invito ad uscire di casa e idealmente allontanarsi dal Comelico per lasciarsi accompagnare dagli autori alla scoperta di nuovi mondi e nuove idee. Il coinvolgimento del Comune di San Pietro di Cadore vuole essere un segnale affinché fare rete diventi un modus operandi consolidato”

Alleghiamo la locandina e il comunicato stampa e vi aspettiamo per il primo appuntamento!

Sabato 7 marzo 2015 Marina Vazza presenta il suo libro Jess
alle ore 17.30 a Santo Stefano di Cadore presso la Sala Consiliare
Marta De Zolt
 
Web Content Editor
 

 Il Comune di Santo Stefano di Cadore in collaborazione con il Comune di San Pietro di Cadore organizza un calendario di incontri dal titolo“Oltre le Porte”. Gli incontri si svolgeranno a turno in diverse sale presenti sul territorio dei due Comuni. L'evento si svolge con il patrocinio della Biblioteca Comunale di Santo Stefano di Cadore e di San Pietro, Rete Eventi Veneto, NuovoCadore.it ed il Consorzio Turistico Val Comelico Dolomiti.

 “Oltre le Porte vuole essere un momento di coinvolgimento  per coloro che vivono sul territorio, un invito ad uscire di casa e idealmente allontanarsi dal Comelico per lasciarsi accompagnare dagli autori alla scoperta di nuovi mondi e nuove idee. Il coinvolgimento del Comune di San Pietro di Cadore vuole essere un segnale affinché fare rete diventi un modus operandi consolidato”

Programma

 Sabato 7 marzo 2015 Marina Vazza presenta il suo libro Jess alle ore 17.30 a Santo Stefano di Cadore presso la Sala Consiliare

È bella, seducente, desiderata e soprattutto trova strano trascorrere più d’una notte con lo stesso uomo: è Jess. Non a caso, la mattina si sveglia prima del ragazzo di turno, lasciandolo tutto solo a rigirarsi tra le lenzuola e non vedendo l’ora che ‘tolga il disturbo’.
Nonostante faccia di tutto per non lasciarsi trascinare dai sentimenti, all’improvviso qualcosa sembra stravolgere la sua vita; sarà in grado di cambiare Jess o si tratterà di un’avventura un po’ più elettrizzante delle altre? La giovane e promettente autrice saprà stupirvi con il suo esuberante personaggio?

 Sabato 28 marzo 2015 Francesco Vidotto presenta romanzi e racconti ambientati in Cadore alle ore 17.30 a San Pietro di Cadore presso Palazzo Poli

Autore di origine cadorina ha scritto numerosi romanzi e racconti ambientati in Cadore fra cui Oceano, Zoe, Siro, Signore delle Cime solo per citarne alcuni. Durante l'incontro presenterà i suoi romanzi a cavallo fra il fantasioso ed il romantico.

 Sabato 18 aprile 2015 Roberta Sorgato presenta il libro cuori nel Pozzo alle ore 17.30  a Costalissoio presso la sala della Regola

Sullo sfondo l'Italia devastata dalla più sanguinosa delle guerre che tenta coraggiosamente di risalire la china della sconfitta, della disoccupazione, della stagnazione economica. Ma la risalita ha un prezzo: uomini in cambio di carbone, energia indispensabile per la ripresa industriale. Le miniere del Belgio, disertate dai residenti, spalancano le porte a un esercito di disperati che lasciano il loro paese con nel cuore e nella mente solo il desiderio di tornare.

 Sabato 9 maggio 2015 Antonella Fornari presenta il libro “Le Donne e la Prima Guerra Mondiale” ore 20.30 a Casada presso la Sala della Regola

I mondi e le storie delle "donne di guerra" tra Cadore Ampezzo e Carnia nel nuovo libro di Antonella Fornari: una storia in parte mai scritta, un omaggio al coraggio delle sue protagoniste silenziose  Le donne e la Prima Guerra Mondiale: una storia in gran parte ancora tutta da raccontare, fatta di azioni che non ebbero mai la ribalta della cronaca ufficiale, ma che ne costituirono la trama silenziosa e nascosta.
 

domenica 1 marzo

Sempre movimento a Sappada. Le borgate vecchie e i "pupi" di fieno sono una attrattiva.
Resiste la neve anche al parco  Nevelandia frequentato da famiglie.

Proseguono i lavori della nuova "Baita Piazzolette".

Questo il nostro ambiente attuale...

Il nostro paese oggi 28-02-2015
Forse l'ultimo ambiente invernale: Costa-Crode dei Longerin-Cresta di Cima Vallona-Cavallino-Cavallatto-Van Scuro.
Il monte Zovo.

 

pillole di storia di marzo 2015

 Il nostro Giorgio Gandini da Milano ma anche di Costalissoio dove ha casa, mi fa partecipe di questi link frutto di una sua ricerca. Sono filmati storici o comunque che si riferiscono, come dice Giorgio:"  ci sono tantissime analogie con la storia e le tradizioni delle genti al di qua del confine", oppure appartengono ai nostri vicini dell'Alto Adige.

Mi sembrano interessanti per "non dimenticare" e per chi ha una certa età suscitano anche un po' di commozione.

 

cliccare sull'immagine >>>

Importante per l'occupazione nelle nostre zone....l'articolo pubblicato sul "Corriere delle Alpi" - on line si può leggere cliccando sul link in basso.

L’occhialeria vola esportazioni record e si assume di nuovo

L’Anfao ha presentato al Mido i dati positivi del settore tra le novità il fenomeno del rimpatrio della produzione

http://corrierealpi.gelocal.it/belluno/cronaca/2015/02/28/news/l-occhialeria-vola-esportazioni-record-e-si-assume-di-nuovo-1.10947601

Dipartimento Regionale per la Sicurezza del Territorio

Servizio Centro Meteorologico di Teolo
 

Stazione Costalta
Provincia BELLUNO

Valori giornalieri nel periodo 01/02/2015 - 28/02/2015

 

Data
(gg/mm/aa)
Temp. aria
a 2 m
(°C)
Pioggia
(mm)
med min max tot
28/02/15 2.5 -0.4 7.9 0.0
27/02/15 1.5 -2.2 6.5 0.0
26/02/15 0.7 -2.1 4.7 0.0
25/02/15 -0.5 -3.1 4.3 0.8
24/02/15 0.2 -1.1 1.3 7.0
23/02/15 2.7 -0.4 9.0 0.0
22/02/15 0.3 -1.7 3.0 1.4
21/02/15 -1.8 -2.9 -0.5 0.2
20/02/15 0.3 -4.7 9.5 0.0
19/02/15 0.4 -5.2 9.4 0.0
18/02/15 1.4 -3.1 10.3 0.0
17/02/15 0.7 -4.2 8.8 0.0
16/02/15 0.3 -3.4 6.9 0.0
15/02/15 0.0 -1.4 2.1 0.8
14/02/15 -0.3 -2.7 3.5 0.0
13/02/15 -1.5 -5.0 4.2 0.0
12/02/15 1.2 -2.9 8.7 0.0
11/02/15 3.2 -1.3 11.8 0.0
10/02/15 3.5 -1.5 10.6 0.0
09/02/15 -0.3 -6.7 7.0 0.0
08/02/15 -3.0 -6.8 4.4 0.0
07/02/15 -1.4 -5.1 5.4 0.0
06/02/15 -1.2 -2.9 1.4 2.4
05/02/15 -3.3 -4.5 -1.6 2.0
04/02/15 -2.7 -7.8 3.0 0.0
03/02/15 -6.0 -10.8 -1.2 0.0
02/02/15 -5.9 -10.5 2.2 0.0
01/02/15 -6.1 -9.1 -1.3 0.0