...... piccolo diario......mese di  marzo 2019

 

Chiuderanno domenica 7 aprile 2019 tutte le piste da sci nella vicina Pusteria.

Durante la settimana frequentate solo da pochi pensionati-abbonati.

Ripresi i lavori della galleria paramassi sulla strada "della Valle" con transito a senso unico alternato.
Qualche informazione letta sui giornali:
-costerà 2,1 milioni di euro ed è prevista la fine lavori entro il 2 agosto 2019.

La passeggiata sulla provinciale verso Costa e sempre praticata, particolarmente in estate, da locali e turisti.
Nella parte centrale di questo paese era in esercizio fino a un paio di anni fa una attività commerciale e questo era un riferimento per una sosta.
Purtroppo il paese di Costa in inverno è abitato da 70-80 persone e se manca "il giro" anche le attività non si sostengono.

La giunta di S.Nicolò Comelico ci riprova adesso con un bando per la riapertura dell'esercizio.

Il bando recita "
di ....avviare le procedure per la selezione del soggetto, da individuare mediante gara pubblica ed in regola con i requisiti di legge, cui concedere in locazione l’immobile descritto in premessa, per l’attività di rivendita di generi alimentari e di esercizio pubblico-bar e di attività di ristorazione, con il vincolo del mantenimento della apertura dell’attività per un numero di giorno non inferiore a 330 per ogni anno solare di efficacia del contratto, ridotti in misura proporzionale per le frazioni di anno di inizio e fine del contratto;....".

Quaresima 2019

Il Gruppo di Casada si distingue con una iniziativa di fede ma anche di incontro e tradizione (ormai dimenticata).

Venerdì sera alle 20.30 partenza da Casada bassa (bivio della provinciale) e fino all'ultima casa verso Costalissoio, allestite con cura le 14 stazioni della Via Crucis con preghiera finale in chiesa.

Processione partecipata, tanti giovani, anche un bel gruppo di Costalissoio.

Bravi quelli di Casada!

Lunedì  18 marzo 2019


Questa mattina la campana ha suonato per la scomparsa della nostra Maria Pomarè.
Era la persona più anziana in paese.

Lunedì  18 marzo 2019

Come da previsioni meteo la notte e la mattinata ha portato neve e pioggia.
Le strade però sono tranquillamente transitabili e probabilmente il sole previsto per i prossimi giorni rimetterà tutto come prima.

Domenica 17 marzo 2019

Chiudono oggi gli impianti di Padola.
Ieri in visita a Sappada: Nevelandia chiusa salvo uno skilift con pista a "galleggiamento", ormai è un acquitrino.
Funziona la pista di slalom sul lato opposto dove erano in atto gare di sci.

....aria di primavera,....forse...


Il tempo di recuperare un po' di storia...

Dal mensile "Il Comelico" del 1952 n. 3:  qualche curiosità statistica (eravamo 500 in più nel nostro Comune e sopratutto molti più nati che morti.
 

venerdì 15 marzo 2019
Ieri a S.Stefano i funerali di Franco marito della nostra Rita De Mario.

venerdì 15 marzo 2019

Niente neve, solo un po' di burrasca la sera. La giornata si presenta con "venticello" e piuttosto fresca ma con il sole....

09 marzo 2019 - In Val Visdende.

Nei luoghi maggiormente colpiti dal maltempo di fine ottobre per rendersi conto della situazione attuale.

                         Una pagina dedicata. Cliccare sull'immagine>>>>

Manutenzione degli impianti nella galleria «Comelico»

Da lunedì 11 a venerdì 22 marzo sarà attivato il seno unico alternato in orario notturno (dalle 20 alle 6).

Anas ha programmato la manutenzione degli impianti a servizio della galleria «Comelico», lungo la strada statale 52 «Carnica», in comune di Auronzo di Cadore. Per consentire lo svolgimento delle attività sarà istituito il senso unico alternato nel tratto compreso tra il km 81 e il km 85, nel solo orario notturno compreso tra le ore 20 e le ore 6 del giorno successivo. La limitazione sarà in vigore da lunedì 11 marzo al 22 marzo, esclusi i giorni festivi e prefestivi.

Dal bollettino parrocchiale "La Conquista" di S.Stefano-Costalissoio-Casada in distribuzione.

Dal nostro Mattia Cesco, su youtube,  la " Mascrada d'San Valentin" - S.Nicolò di Comelico svoltasi il 3 marzo. Il video ripercorre tutta la manifestazione.

                                                 cliccare sull'immagine >>>>>>
 
 

 

Dal bollettino parrocchiale "La Conquista" di S.Stefano-Costalissoio-Casada in distribuzione.

Dai parenti che vivono a Costalissoio la notizia e la storia della nostra Nelly. La ricordiamo per la sua presenza in paese a cui era affezionata. Sapeva ricordarci storie e  dialetto originale.

Ieri è mancata Nelly De Mario Sartor.
E' la sorella di Neto.
Era nata a Costalissoio il 21 marzo 1929; nel 1932, a 3 anni, ha seguito i genitori in Belgio, a Yvoir.
Per motivi di guerra, ritorna in Italia nel 1940.
E' rimasta in paese fino al 17 dicembre 1946, data della nuova partenza per Yvoir (nell'epigrafe in basso a sinistra abbiamo voluto riportare il suo scritto originale che ricorda la partenza per il Belgio... Aveva 17 anni ed ha lasciato il paese con amarezza, come scriveva lei stessa...)
Nel 1953 ha sposato a Yvoir Giordano De Zolt, di Presenaio, anche lui a Yvoir per motivi di lavoro.
Ha avuto tre figlie: Michaëla, nel 1954, Tiziana, nel 1957 ed Alessandra, nel 1974.
E' rimasta vedova nel 1982 e non si è mai risposata.
Nelly ha 5 nipoti ed una pronipote.

Vicino all'abitato di Costa sono in atto lavori di ripristino della sede stradale.


Spesso frequentiamo, in occasione di manifestazioni, Palazzo Poli -De Pol sede del Comune di S.Pietro di Cadore.
Un po' di storia la ritroviamo nelle pagine del mensile "Il Comelico-1952".



I  NOBILI  POLO


..... i fratelli Giacomo e Giovanni Poli, nel luglio 1663 al fine di recare aiuto alla Repubblica di Venezia, nella guerra contro i Turchi e nell'intento di ottenere la nobiltà veneta, presentarono al Doge la seguente supplica, nella quale sono esposte le benemerenze della famiglia:


« Serenissimo Principe !

L'essere del suddito non ha miglior uso o più propizia fortuna che quando si consacra al suo Sovrano et alla sua grandezza; non sa trarre lodevole impiego per nobilitare i propri sudori che gli atti di continuo ossequio verso la pubblica Maestà; non può sortire sfera più gloriosa della sua attività che il comodo ed il servizio del Principe. . .

Impressi nella famiglia di Noi Giacomo et Giovanni Poli, humilissimi servi di Vostra Serenità, questi documenti col sangue e con la nascita... hanno mosso per lunghissima serie di anni i nostri intenti a donare al pubblico bene il loro talento; altri l'habilità nei Consigli in più luoghi della Serenità Vostra, con incessante mira all'intera osservanza de' suoi precetti; altri la sanità nei chiostri... ; altri esponendo la vita per la difesa di quei confini di Vostra Serenità contro gli Arciducali...

Sarà dunque il pregio più cospicuo de' nostri antenati l'essersi per diversi sentieri incomunati ad un medesimo termine del servizio delle EE. VV. Sarà lode principale della nostra casa l'havere in ogni tempo consacrato lo sforzo dell'habilità... per qualificare in forme non ordinarie e memorabili la stessa nostra impareggiabile devotione: mentre tenendo casa in Friuli, dove godiamo la prerogativa della nobiltà, con le sostanze che abbiamo ivi in Cargna, per il territorio di Cadore et Belluno... ci è riuscito honorevolmente aumentare le nostre fortune.

E già che lutto il nostro essere et avere lo riconosciamo di prosperi influissi di questo serenissimo cielo, ci conducono le gravissime congiunture presenti  nelle quali la Serenità Vostra, con eroica, e mai più praticata costanza, difende la libertà e la fede  ai piedi del suo soglio reale, offerendole in libero volontario dono ducati centomila correnti ....

Adempio in tal modo l'ardezza dei nostri cuori, ma consoliamo insieme le anime de nostri maggiori, che godranno certamente di veder derivato dalle famiglie un testimonio cosi distinto di vera devotione ».


La supplica venne accolla nello stesso luglio 1663, dal Senato e dal Maggior Consiglio, e cosi i fratelli Poli e discendenti venivano decorati della patria nobiltà veneziana; e fregiati dello stemma seguente: in campo vermiglio tre monti verdi, con un braccio nascente nella parte manca dello scudo, vestito di azzurro, che impugna una spada d'oro»

Nello stesso anno 1663 i Fratelli Poli iniziarono la costruzione del sontuoso Palazzo di S. Pietro, prospicente la piazza del Capoluogo, palazzo che è il terzo ed ultimo edificato dalla famiglia.

Sull'area di tale palazzo vi era fino allora l'antica casa dei Poli -De Pol rimasta a disposizione dei De Pol a seguito della divisione con i Polo, e della costruzione degli altri due palazzi di Mare (1610 e 1645).

Nel 1663 i Poli convennero con i De PoI la permuta seguente: i De Pol cedono l'antica casa dei Poli, i quali la demolivano e costruivano sull' area della stessa il terzo palazzo succitato; i Poli a loro volta costruivano nella vicina località di Slavel » altra casa che assegnavano in cambio ai De Pol.

In questa casa che tutt'ora sussiste in parte diroccata, i De Pol abitavano fino al 1734, nel quale anno acquistavano dai Poli il palazzo di Mare (ora Cesco Canzian), dove trasferivano la loro abitazione, ivi rimanendo fino al 1812. nel quale anno acquistavano dai Poli il palazzo di S. Pietro (ora Municipio).

Con i due Fratelli Giacomo e Giòvanni Poli (una sorella dei quali, Adriana, passava a cospicue nozze col Conte Ottaviano di Collalto) la casa Poli si divideva in due rami: Quello di Giacomo (1618-1670) e quello di Giovanni (1629-1707).


C. Fabbro

 
martedì 5 marzo 2019
Non neve ma una fitta grandinata ieri sera verso le 20. Bizzarrie del tempo fuori stagione.
Oggi l'ambiente appare imbiancato e "croccante", le temperature si sono abbassate ma la giornata che si presenta soleggiata riporterà tutto a "come prima", certo sarà difficile per gli impianti sciistici arrivare a Pasqua anche se in quota.

 

La Mascrada d' San Valentin di S.Nicolò Comelico

...il passaggio a Costalissoio -  domenica 3 marzo 2019

...per una pagina dedicata cliccare sull'immagine >>>>>

 

(...seguirà un video del nostro Mattia)

Pillole di storia del mese di Gennaio 2019...
                                                          ...da libro....

...segue dal mese di febbraio 2019...

    Copia di parti che sono comuni ai nostri paesi.

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                         cliccare sull'immagine >>>

Dipartimento Regionale per la Sicurezza del Territorio

Servizio Centro Meteorologico di Teolo
 

Stazione Costalta
Provincia BELLUNO

Valori giornalieri nel periodo 01/02/2019- 28/02/2019

 

Data
(gg/mm/aa)
Temp. aria
a 2 m
(°C)
Pioggia
(mm)
med min max tot
28/02/19 6.3 0.4 15.2 0.0
27/02/19 7.6 2.0 16.0 0.0
26/02/19 6.4 2.3 15.4 0.0
25/02/19 5.5 -0.1 13.4 0.0
24/02/19 1.7 -4.8 10.0 0.0
23/02/19 4.8 -3.3 10.7 0.0
22/02/19 5.4 1.2 10.6 0.0
21/02/19 3.8 -1.9 11.7 0.0
20/02/19 2.6 -2.8 10.4 0.0
19/02/19 2.0 -2.7 9.7 0.0
18/02/19 3.2 -2.1 12.8 0.0
17/02/19 4.1 -0.9 14.4 0.0
16/02/19 3.8 -1.4 13.5 0.0
15/02/19 4.1 -0.9 15.2 0.0
14/02/19 3.0 -2.3 13.1 0.0
13/02/19 -0.8 -6.6 8.5 0.0
12/02/19 -0.5 -4.7 4.8 0.0
11/02/19 -0.8 -2.9 1.5 1.8
10/02/19 -1.2 -3.3 0.9 1.4
09/02/19 -0.5 -3.8 5.4 0.0
08/02/19 1.0 -1.5 7.1 0.0
07/02/19 -0.8 -5.7 5.8 0.0
06/02/19 -1.4 -5.8 6.3 0.0
05/02/19 -3.3 -8.1 5.4 0.0
04/02/19 -3.8 -7.3 3.4 0.0
03/02/19 -0.6 -3.6 0.7 21.4
02/02/19 0.4 -0.6 1.7 40.4
01/02/19 -3.1 -5.3 1.8 44.8