...... piccolo diario......mese di Maggio 2017

Proseguono gli incontri settimanali presso la saletta della Regola per la revisione, su una base già costruita a suo tempo, dei termini dialettali paesani.
Andrea (Pomarè Montin) tiene "le fila del gruppo" anche per la parte tecnica.
Da sinistra: Giovanni De Bettin, Igini De Lenart, Gianni Tommasini, Andrea, Antonio Pomarè Montin, da poco offre il suo contributo Maurizio Casanova di Costalta, Remo De Mario Croz, Gigetto De Mario. Riccardo Zaccaria (sta dietro la macchina fotografica).

domenica 28 maggio 2017

Il tempo estivo ha favorita la giornata di sport organizzata al Parco Medola di S.Stefano.

Presenti i gruppi sportivi del Cadore che ogni anno fanno tappa anche a S.Stefano.

Un piacere vedere un po' di movimento e la gioventù che rappresenta il nostro futuro.

sabato 27 maggio

....giornata estiva....

Venerdì 26 maggio 2017 verso le ore 11.40 il passaggio a Campitello-Comelico della carovana del giro.

Un breve video di 1 minuto e mezzo su youtube                           cliccare sull'immagine>>>>>>

Il Giro ciclistico d'Italia 2017 passa il 26 maggio in Comelico.

Su RAI2 verso le 19 del 25 maggio nella trasmissione "Viaggio nell'Italia del giro" la parte "Comeliana" è stata rappresentata dal Coro Comelico. Li abbiamo visti in piazza a S.Stefano ed al Cimitero Militare. Primeggia la figura del nostro Gino (De Lenart) perchè posizionato nella parte centrale dello schieramento ma lateralmente si intravedono i nostri Andrea(Pomarè Montin) e Alessandro (De  Rigo).

Alcune immagini "prese al volo" dalla TV.....

Oggi Venerdì 26 maggio 2017 verso le ore 11.40 il passaggio a Campitello-Comelico della carovana del giro.

In attesa del passaggio, sul muretto di Campitello: MariaAngela, Alfonso e Silvano.... ...passa il gruppo.
(prossimamente un breve video sul passaggio)

Cari amici di Algudnei, venerdì prossimo 26 maggio alle ore 20,45 potremo rivedere la Mascherata di S. Apollonia attraverso le meravigliose immagini del Gruppo Fotografico Comelico.
Per chi non lo conoscesse (molto pochi) ecco la loro pagina FB (https://www.facebook.com/GruppoFotograficoComelico/).

Vi aspettiamo numerosi!!!
#algudnei #valcomelico #comelico #ivenerdiAlgudnei
 

 

   Dal foglio settimanale della parrocchia leggiamo:

   Il pellegrinaggio a Luggau a piedi è in programma domenica 11 giugno.

 

Curiosità nei nostri prati.....

E' arrivata anche da noi la "pacciamatura" parola inusuale nel nostro linguaggio che, prendo dal web, vuol dire:

 
è un'operazione attuata in agricoltura e giardinaggio che si effettua ricoprendo il terreno con uno strato di materiale, al fine di impedire la crescita delle malerbe, mantenere l'umidità nel suolo, proteggere il terreno dall'erosione, dall'azione della pioggia battente, evitare la formazione della cosiddetta crosta superficiale, diminuire il compattamento, mantenere la struttura e innalzare la temperatura del suolo. Vari sono i materiali che si prestano a questa tecnica agricola, anche usati in combinazione tra loro: si va dai materiali organici (erbacei o legnosi, ottenuti spesso dalla trinciatura dei residui colturali), a quelli inerti, fin all'utilizzo di appositi teli pacciamanti in film sintetici o bioplastici:.........erba di sfalcio.

Un tempo donne ricurve nei nostri orti per ore in occasione della semina degli ortaggi, della pulizia dalla erbacce, ecc., da tempo sono in uso anche nei nostri orti il telo con i buchi dove viene posta la piantina (viste le nostre stagioni usare il seme vuol dire avere l'insalata a settembre). Non bello alla vista ma funzionale.

La curiosità sta nei campi di patate, dopo la semina si ricopre con erba di sfalcio (che abbonda) e che diventerà fieno oppure qualcuno che viene "dalla bassa" porta paglia. Anche questa situazione non sarà bella alla vista ma a detta di chi ha già sperimentato funziona alla grande.
Aumenta la produzione ed evita il laborioso lavoro di pulizia dalle erbacce e dalla serchiatura (da tera-dare terra, come si dice..).

Non sono in molti a coltivare le patate visto che dalla vicina Pusteria si acquista il prodotto in autunno a 0.65 euro, ma qualcuno preferisce averle sottocontrollo.

Vita di paese....

Ci si incontra, ovviamente in piazza, ovviamente... pensionati e anche se il bar è chiuso si approfitta dell'arredo esterno.
Il sole della mattinata è un invito a socializzare e così si chiacchiera.
Le storie sono quelle degli anni cinquanta/sessanta: i lavori in paese, in Svizzera, a Cortina, si sorride ricordando le battute di personaggi paesani che ormai non ci sono più e intanto suona la campana di mezzogiorno.
Remo, Gigetto, Giovanni, viaggiano verso/o "gli ottanta" ma sia fisicamente che di memoria andranno sicuramente ben oltre la media di vita.

Cari amici di Algudnei, venerdì prossimo 19 maggio alle ore 20,30 potremo vedere assieme il film di Ermanno Olmi dal titolo Il segreto del bosco vecchio, con Paolo Villaggio, Giulio Brogi, Riccardo Zannantonio, Lino P. Marden.
Il segreto del bosco vecchio è un film del 1993 diretto da Ermanno Olmi e tratto dall'omonimo racconto giovanile di Dino Buzzati; il film è stato girato nelle zone montane comprese tra Auronzo di Cadore e il valico alpino delle Tre Croci.
A questo link potete trovare molte informazioni sul film (https://it.wikipedia.org/wiki/Il_segreto_del_bosco_vecchio_(film)).
A questo link altre notizie ed anche il trailer del film (https://www.comingsoon.it/film/il-segreto-del-bosco-vecchio/36060/scheda/)

 

Mese di Maggio dedicato alla Madonna e allora il parroco don Paolino dopo la Messa del martedì recita il Rosario davanti ai Capitelli di Costalissoio.

domenica 14 maggio 2017

Il seggio dove si vota per il rinnovo della Commissione Amministrativa Regoliera.

Aspettiamo i "risultati ufficiali" per conoscere i nuovi amminiostratori.

Sul quotidiano "Il Gazzettino" un articolo a firma Yvonne Toscani ci informa che la Provincia di Belluno ha messo a disposizione della Cooperativa Cadore l'ex caserma dei carabinieri a S.Stefano chiusa dal 2012 per ospitare alcuni richiedenti asilo.

Si vota domani 14 maggio per il rinnovo della Amministrazione Regoliera.

...queste le regole...

...questi i candidati.

Venerdì sera 12 maggio ad "Algudnei"

Sempre di un certo livello le "Serate con l'autore 2017 promosse dalla Fondazione Centro Studi Transfrontaliero del Comelico e Sappada".
Abbiamo così conosciuto la scrittrice Mariapia Veladiano, di Vicenza, preside di un liceo di 1250 allievi, vita nella scuola in Trentino ed ora a Vicenza.
 Personaggio di grande cultura con cui il dialogo è stato interessantissimo e per un'ora e mezza piacevole. Non solo presentazione del suo ultimo lavoro ma su tante tematiche dell'attualità.

https://it.wikipedia.org/wiki/Mariapia_Veladiano

venerdì 12 maggio 2017

Giorni di tempo instabile, quando il sole non latita si respira aria primaverile ma per buona parte della giornata aria autunnale.
I camini fumano.

Venerdì 12 maggio ore 20,30

Dosoledo, Palazzo della Regola
 

Cari amici, prosegue ad Algudnei la rassegna “Serate con l'autore 2017” con ospite Mariapia Veladiano,
che presenta il suo romanzo Una storia quasi perfetta.
A condurre la serata il giornalista Orazio Longo.
L'ingresso è libero.

Vi aspettiamo numerosi!

Mariapia Veladiano
Laureata in Filosofia e Teologia, ha insegnato lettere per più di vent’anni e ora è preside. Collabora con Repubblica, Avvenire e con la rivista Il Regno.
Il suo primo romanzo, La vita accanto (Einaudi Stile Libero, 2011) ha vinto il Premio Calvino 2010 ed è arrivato secondo al Premio Strega 2011. L’anno successivo ha pubblicato Il tempo è un dio breve (Einaudi Stile Libero, 2012), un romanzo potente e misterioso su una donna che viene lasciata dall'amatissimo marito. Sono seguiti il giallo per ragazzi Messaggi da lontano (Rizzoli, 2013), Ma come tu resisti, vita (Einaudi Stile Libero, 2013), raccolta di riflessioni sui sentimenti e le azioni, e Parole di scuola (Erickson, 2014), liberissimi pensieri sulla scuola.
Il 28 gennaio 2016 è uscito il suo nuovo romanzo, Una storia quasi perfetta (Guanda). Un amore così perfetto. O è solo la storia eterna della vittima e del seduttore? Il mondo intorno osserva immobile. È la provincia elegante e crudele della chiacchiera, che spiuma la verità e la sparge dalle finestre dei palazzi. Tutti pronti a dire come va a finire quando si entra nel gioco di un seduttore. Ma non sempre le storie sono già scritte dall’inizio.

 

Gentilissimi,
 

 
nell’ambito delle iniziative promosse per la V Settimana della Cultura Cadorina, il Comune di Santo Stefano di Cadore apre le porte del Palazzo Municipale in un orario e con modalità insolite: un piccolo percorso notturno alla scoperta dello storico palazzo, animato da giovani lettori che intratterranno i visitatori con informazioni storiche e aneddoti.

I visitatori potranno salire in cima alla torre municipale e ammirare la vista che, contando sul bel tempo, sarà illuminata da una luna quasi piena.
 

Le visite si terranno

 
sabato 13 maggio 2017 alle ore 21:00 ed alle ore 21:30 con ritrovo presso il Municipio
 

I giovani lettori saranno i membri del Consiglio Comunale dei Ragazzi che hanno accolto l’invito dell’Assessore alle Politiche Giovanili al fine di rendere vivo ed interattivo questo percorso all’interno di Palazzo Alfaré.

Con l'invito a visitare il Municipio in questa occasione, cogliamo l'occasione per pregarvi di diffondere il comunicato attraverso i vostri canali.

Cordiali saluti.
Lara Zandonella Piton

Consigliere Comunale
 

 

 3 Coste Trail (Costalissoio-Costa-Costalta) seconda edizione - anno 2017

Una manifestazione sportiva di grande successo che varca per partecipazione i confini del Comelico

Paolo (Pomarè Montin) e Denis (De Lenart De Bettin) presentano su YOUTUBE il nuovo percorso.

                                             Per visualizzare cliccare sull'immagine >>>>

lunedì 8 maggio 2017

Costalissoio in ritardo:

Il giornalista Livio Olivotto con un articolo sul Corriere delle Alpi

Padola apre alle convivenze

Novità nello statuto: priorità ai “fuochi”, cioè alle famiglie, e parità uomo-donna

Per leggere l'articolo cliccare sul link sotto

http://corrierealpi.gelocal.it/belluno/cronaca/2017/04/13/news/padola-apre-alle-convivenze-1.15195281

Dal settimanale "L'Amico del Popolo"

Pubblicato l'elenco dei candidati. 
Formeranno la Commissione Amministrati i 5 candidati con il maggior numero di voti.

Già ricordati su questo sito il particolare degli orsi che nel passato hanno fatto parte del nostro Comelico e che la cronaca provinciale ripropone in attualità.

  Dal "Corriere delle Alpi" : L'orso Cesare avvistato a Ospitale di Cadore

http://corrierealpi.gelocal.it/belluno/cronaca/2017/05/02/news/l-orso-cesare-avvistato-a-ospitale-di-cadore-1.15280961?ref=hfcablea-1

 ....in Comelico - ricordo storico:

1690, giugno 21 - Pietro De Martin di Pietro di Dosoledo, di anni 12, venne dilaniato ed ucciso da un orso, mentre era al pascolo in Selvapiana.

1695 - Ucciso un orso a Selvapiana1709 - In Silvella si uccide un orso.

1633, ottobre - Un orso reca gravi danni a Casamazzagno.

1638, aprile 13 - Preso l’orso in un tamaio costruito dal signor Giacomo Gera e da Bartolomeo Doriga, notai.

1688, maggio 23 - Lucia Zambelli de Michiel è sbranata da un orso nel boschetto dei Gera di fronte all’abitato di Sopalù.

1690, giugno 21 - Pietro De Martin di Pietro di Dosoledo, di anni 12, venne dilaniato ed ucciso da un orso, mentre era al pascolo in Selvapiana.

1695 - Ucciso un orso a Selvapiana.

1705 - Uccisi un orso a Rinfreddo e un altro in Digon.

1709 - In Silvella si uccide un orso.

1729 - Tale Pietro Janes-Fus uccise un orso in Prese ed ebbe in premio dal Centenaro venete lire 8.

1745, giugno 30 - Il Consiglio comunale approva l’assegnazione della vizza "dietro Prese" detta poi di San Lucano alla Chiesa di Casamazzagno. Si racconta esservi stato un solo voto contrario e che la notte seguente l’orso (quello fatidico di San Lucano ?) sfondata la porta di stalla, sbranasse due buoi di colui che fu avverso all’assegnazione della vizza al Santo.

Dopo una domenica soleggiata ritorna il tempo incerto. Le temperature scenderanno di nuovo ai livelli della scorsa settimana:
Data
(gg/mm/aa)
Temp. aria
a 2 m
(°C)
Pioggia
(mm)
med min max tot
29/04/17 3.5 -2.8 9.3 0.0
28/04/17 3.2 -1.3 6.9 11.2

 

Cari amici di Algudnei, è stato definito il programma della V edizione della Settimana della Cultura Cadorina, dal 5 al 14 maggio 2017.
Sarà un ricco programma di approfondimenti culturali su una terra ricca di tesori.
Troverete qui di seguito il programma generale con evidenziate le "tappe comeliane" e con un piccolo esperimento di visualizzazione delle immagini che vedrete passandoci sopra con il mouse.
Vi aspettiamo numerosi, come al solito!!!

#algudnei #comelico #settimanadellaculturacadorina

Pillole di storia del mese di maggio 2017...

Tratto dal libro "GUERRA E RESISTENZA IN CADORE"

di Walter Musizza e Giovanni De Donà

cliccare sull'immagine >>>

 

Dipartimento Regionale per la Sicurezza del Territorio

Servizio Centro Meteorologico di Teolo
 

Stazione Costalta
Provincia BELLUNO

Valori giornalieri nel periodo 01/04/2017 - 30/04/2017

 

Data
(gg/mm/aa)
Temp. aria
a 2 m
(°C)
Pioggia
(mm)
med min max tot
30/04/17 5.5 -1.3 13.0 0.0
29/04/17 3.5 -2.8 9.3 0.0
28/04/17 3.2 -1.3 6.9 11.2
27/04/17 6.1 2.7 10.1 25.8
26/04/17 4.6 2.6 6.8 23.4
25/04/17 5.7 3.9 7.3 7.0
24/04/17 5.9 3.1 10.1 0.0
23/04/17 6.9 0.9 14.8 0.0
22/04/17 5.5 -1.6 13.7 0.0
21/04/17 3.0 -6.1 12.5 0.0
20/04/17 0.4 -4.5 6.8 0.0
19/04/17 0.2 -2.8 7.0 0.0
18/04/17 1.5 -2.2 7.5 0.2
17/04/17 3.5 0.5 9.4 2.4
16/04/17 6.0 2.2 11.6 0.0
15/04/17 7.1 4.1 12.9 1.2
14/04/17 8.9 2.6 16.3 3.2
13/04/17 9.7 3.8 17.8 0.0
12/04/17 7.2 0.8 13.6 0.0
11/04/17 9.2 4.1 17.5 0.0
10/04/17 9.9 3.6 19.3 0.6
09/04/17 9.9 2.7 18.7 0.0
08/04/17 9.9 4.4 17.8 0.0
07/04/17 6.8 -1.2 13.0 0.0
06/04/17 7.1 1.2 14.3 0.0
05/04/17 5.2 1.6 11.5 3.0
04/04/17 5.6 2.2 10.7 13.2
03/04/17 8.3 2.2 17.5 0.4
02/04/17 7.1 0.1 14.1 0.2
01/04/17 7.3 2.7 13.1 0.0