per visualizzare le pagine precedenti (mesi) del "piccolo diario" cliccare >>> qui  <<<

...... piccolo diario......mese di Luglio 2016

sabato 30 luglio

Manifestazione per l'assegnazione del premio "Pelmo d'oro 2016"
presso il Cinema Piave di S.Stefano di Cadore.

                       una pagina dedicata cliccare sull'immagine >>>>

 

sabato 30 luglio

Serata eccezionale ieri presso la sala della Regola di Campolongo: Aspettando il Pelmo d’Oro – INCONTRO con GIORGIO REDAELLI, Pelmo d’Oro 2016 per la Carriera alpinistica. Un simpatico 81enne lecchese grande alpinista che ha salito tutte le cime-torri della Civetta assieme ad altri grandi nomi come Sorgato, Piussi e altri. Non solo Civetta ma Bianco,Eiger(Svizzera) ecc..Ha coordinato la serata Bepi Casagrande caporedattore di RAI-Veneto. Un bel documentario di Franco Bristot, alpinista Bellunese ben conosciuto da chi segue gli itinerari escursionistici di Telebelluno, dal titolo: "Giorgio Redaelli e la Civetta: Storia di un Amore Infinito". Presente anche il Presidente nazionale del CAI Vincenzo Torti (lombardo).

 

 

 

 

la cerimonia di premiazione del PELMO D'ORO 2016 si svolgerà sabato 30 luglio 2016 alle ore 10:30, a S. Stefano di Cadore presso il Cinema Piave.
All'evento accederanno le autorità e personalità invitate e successivamente tutti gli interessati a partecipare, fino al raggiungimento della capienza massima della struttura.
Anche questa settimana abbiamo un ricco programma di eventi collaterali, aperti a tutti:
 

·         Ven. 29 luglio – ore 21:00

Aspettando il Pelmo d’Oro – INCONTRO con GIORGIO REDAELLI, Pelmo d’Oro 2016 per la Carriera alpinistica, e proiezione in anteprima del documentario "Giorgio Redaelli e la Civetta: Storia di un Amore Infinito" di Franco Bristot. Coordina la serata Bepi Casagrande - presso Sala della Regola di Campolongo

·         Sab. 30 luglio – dalle ore 9:00 alle 11:00

MOSTRA FOTOGRAFICA ARCHIVIO DANIELI – apertura straordinaria (inaugurazione ufficiale domenica 31 luglio – ore 17:00) – presso edificio ex scuole medie – 1° piano a Santo Stefano

·         Sab. 30 luglio – dalle ore 9:00 alle 11:00

ANNULLO SPECIALE FILATELICO (su bozzetto del Sig. Stefano Tamburlin raffigurante il Monte Peralba), con possibilità di acquistare le cartoline con foto d’epoca in tiratura limitata, tratte dall’Archivio Fotografico Danieli – presso Cinema Piave a Santo Stefano

·         Sab. 30 luglio – dalle ore 15:00

VISITE GUIDATE a VILLA POLI, con l’opportunità di visitare la mostra LA MONTAGNA DISEGNATA – LE LOCANDINE DI MARIO CRESPAN, Pelmo d’Oro 2003 per la Cultura alpina – presso Villa Poli a San Pietro

Un ringraziamento particolare a:
 -      Signor Luigi Tonon per la disponibilità del Cinema Piave presso cui si svolgerà la cerimonia,

-      Signor Stefano Tamburlin per la realizzazione del bozzetto per lo speciale annullo filatelico,

-      CAI Val Comelico per la presenza e a tutti i volontari che collaboreranno per l'intera giornata.

Ricordiamo che gli eventi collegati al Pelmo d'Oro 2016 aventi a tema la montagna proseguono fino alla fine del mese di agosto.

Per informazioni sulle manifestazioni del Pelmo d’Oro e sulla cerimonia di premiazione, potete contattare i seguenti recapiti:

istruzione-cultura-turismo@cmcs.it

tel. 328.9017757

Importante occasione per far ulteriormente conoscere il prodotto dell'Azienda Agricola Medei . Azienda appartenente ad una famiglia della nostra comunità e che qui opera.

 

Sabato 30 Luglio in occasione della Rassegna Gastronomica Tipica "Val Visdende a Tavola" ci sarà una serata dal titolo "IL Territorio a Tavola" dove si cenerà con i polli ruspanti allo spiedo allevati e macellati presso l' Azienda Agricola Medei  accompagnati dalla Birra Artigianale del Grillo.
 

 

alleghiamo il programma dei 2 laboratori didattici a cura dell'Associazione Culturale Tramedistoria.
Due appuntamenti nell’ambito delle manifestazioni collaterali al PELMO D'ORO 2016, il cui programma ruota attorno al tema centrale della montagna.

Martedì 26 luglio - ore 16:00 presso Biblioteca Comunale di Santo Stefano di Cadore:
Pascoli alti e alpeggio, dalla preistoria ai giorni nostri - Sulle tracce degli antichi pastori

Giovedì 28 luglio - ore 16:00 presso Villa Poli a San Pietro di Cadore:
Pascoli alti e alpeggio, dalla preistoria ai giorni nostri - In alpeggio con la mucca Bibì

I laboratori sono adatti a bambini dai 5 agli 11 anni. Si consiglia abbigliamento comodo.

Per informazioni sul laboratorio, di seguito i contatti dell'Associazione Tramedistoria: 3476427727 - tramedistoria@gmail.com

 
Per maggiori informazioni sulle manifestazioni del PELMO D'ORO 2016, siete pregati di contattare i seguenti recapiti:
328.9017757 

Di seguito alcune informazioni sull'Associazione Culturale Tramedistoria: formata da un gruppo di persone di diversa formazione artistica, antropologica e archeologica, che vantano una pluriennale esperienza nell’ambito della didattica, l'Associazione propone laboratori ad hoc a seconda dell’età dei bambini/ragazzi che li devono svolgere.
Le attività si basano sui principi della Didattica Attiva: far partecipare ai percorsi gli utenti, attraverso attività pratiche e momenti di confronto. Per ulteriori info sull'Associazione http://tramedistoria.it/

 
 

nell’ambito delle manifestazioni collaterali al PELMO D'ORO 2016 siamo lieti di invitarvi alla Tavola Rotonda AGRICOLTURA E BUONE PRATICHE:
 

 

mercoledì 27 luglio 2016 - ore 17:30 presso Villa Poli De Pol a San Pietro di Cadore

 
La tavola rotonda vuole approfondire il tema dell’agricoltura e dello sviluppo di buone pratiche tra enti pubblici e produttori locali.
 
L’evento sarà diviso in due momenti: la prima parte dedicata alla presentazione di esperienze “lontane” con l’intervento di amministratori ed associazioni provenienti da fuori provincia; la seconda parte dedicata all’approfondimento di esperienze locali con l’intervento di imprenditori agricoli del territorio comelicese e cadorino.

 
Coordinerà la tavola rotonda il giornalista Giambattista Zampieri

 
Per maggiori informazioni sulla presente iniziativa e sulle manifestazioni del Pelmo d’Oro, potete contattare i seguenti recapiti:


 

 

Una pagina dedicata alla serata presso la sala della Regola di Costalta.

                                                                                                            cliccare sull'immagine >>>>

manifesto della mostra GIOVANNI SALA. IL CAPITANO DELLA SENTINELLA. Imprese di guerra e di pace di un grande alpino cadorino, appuntamento nell’ambito delle manifestazioni collaterali al PELMO D'ORO 2016, che si inserisce anche nel Centenario della Grande Guerra:

- inaugurazione: domenica 24 luglio 2016 - ore 18;00 presso la Sala Consiliare del Municipio di Santo Stefano di Cadore 
 

- apertura mostra: dal 24 luglio al 15 agosto 2016
 


La mostra è curata da Walter Musizza, docente di storia goriziano, e Giovanni De Donà, di Vigo di Cadore, da tempo appassionati studiosi di storia cadorina. In circa 20 anni di fattiva ricerca e mutua collaborazione, rivolte soprattutto alla storia del Cadore nell’800 e ‘900, hanno pubblicato numerosi saggi e ricerche, in particolare quattro volumi sulle fortificazioni della Grande Guerra.
Hanno prestato consulenza per l’allestimento dell’itinerario storico del Monte Tudaio, partecipando inoltre alla costruzione dell’Ecomuseo della Grande Guerra (http://www.ecomuseograndeguerra.it/veneto) promosso dalla Regione Veneto e dalle province di Treviso, Vicenza, Venezia e Belluno.

 

 Presenti spesso con loro articoli su giornali e riviste culturali, hanno vinto insieme il premio “A.N.A. Cadore” nel 2002 e il premio “Pelmo d’Oro” per la Cultura Alpina nel 2013. Walter Musizza è stato insignito del Premio Auronzo nel 2015 
 

 

Giovanni Sala Tuże fu un protagonista della Grande Guerra sul fronte dolomitico (Medaglia d’Argento al V.M.), in particolare in Comelico, dove organizzò e guidò l’incredibile attacco al Passo della Sentinella del 16 aprile 1916.
Il prof. Walter Musizza, cui è stato affidato dal Comune di Borca di Cadore nel 2013 l’incarico di studiare e valorizzare il lascito fatto da Anna Maria Valentini, nuora di Giovanni Sala, ha curato la presente mostra in collaborazione con Giovanni De Donà, integrando i nuovi documenti con quelli conservati presso la Biblioteca Storica Cadorina di Vigo di Cadore, rimasti in gran parte finora inediti.

 

Ne è sortita così un’organica sintesi, in grado di ripercorrere a passo a passo, in forma nuova e talvolta sorprendente, l’intera vita di Giovanni Sala fin dalla sua infanzia in Val Boite.
 

Naturalmente grande spazio è stato riservato all’impresa bellica di Cima Undici, alla sua lunga preparazione (da gennaio ad aprile 1916) in condizioni ambientali al limite della sopravvivenza, ai mitici “Mascabroni” che la resero possibile.
 

L’esposizione, dopo essere stata presentata a Borca di Cadore nel 2015, viene ora ospitata a S. Stefano di Cadore in occasione del Centenario della conquista del Passo della Sentinella e in omaggio al paese sede del Comando del Settore Padola-Visdende, da cui dipendeva tutto il lungo lavoro di preparazione dell’impresa svolto da Sala.
 

Alla mostra si accompagna il libro “Giovanni Sala, il Capitano della Sentinella, Imprese di guerra e di pace di un grande alpino cadorino”, curato dagli stessi Musizza e De Donà e realizzato con il patrocinio del Comune di Borca, del MIBAC e dell’Unione Montana della Valle del Boite.
 


Per maggiori informazioni sulla mostra, potete contattare i seguenti recapiti:

 

istruzione-cultura-turismo@cmcs.it
 

333.3530404

 

 

I tre quadri che saranno esposti questa estate che si aggiungono all'esposizione fissa.

alleghiamo manifesto dell'evento STRAORDINARIA VAL VISDENDEappuntamento nell’ambito delle manifestazioni collaterali al PELMO D'ORO 2016, il cui programma ruota attorno al tema centrale della montagna:

domenica 24 luglio 2016 - ore 20,45 presso Sala Conferenze dell'Unione Montana (ex scuole medie) a Santo Stefano di Cadore 

STRAORDINARIA VAL VISDENDE dedica uno sguardo speciale alla splendida vallata attraverso la presentazione di 4 relatori:

- Curiosità geologiche ed escursionistiche sui monti della Val Visdende a cura di David Pomaré Montin
- Lo sguardo d'estate - immagini presentate da Ivo Zandonella
- Lo sguardo d'inverno - immagini presentate da Albino De Bernardin
- Lo sguardo dalle nuvole - immagini a cura di Gino De Zolt

Un'opportunità di curiosare ed innamorarsi della bellezza naturale della Val Visdende.
 
 
Per maggiori informazioni sulle manifestazioni del PELMO D'ORO 2016, siete pregati di contattare i seguenti recapiti:
328.9017757 

In Comelico aria e silenzio saranno certificati

Definite dai sindaci le linee guida della “Valle dello star bene”, territorio monitorato e via ogni fonte di inquinamento.

Un articolo pubblicato sul "Corriere delle Alpi". Per leggerlo cliccare sul link sotto

http://corrierealpi.gelocal.it/belluno/cronaca/2016/07/17/news/aria-e-silenzio-certificati-in-comelico-1.13830812?ref=hfcables-1

giovedì 14 luglio

Dopo giorni di continui rovesci e temporali il tempo viene dato in miglioramento ma al momento la neve è ricomparsa sulle cime e le temperature.... "in picchiata".

Venerdì 15 luglio alle ore 21, ad Algudnei verremo portati da Franco Costan nell'Africa centrale per scoprire bellezze archeologiche, l'epopea dell'oror ... e molto altro.

Vi aspettiamo numerosi!

 

Buongiorno,
si allegano i volantini degli eventi in programma per il fine settimana - 15-16-17 luglio - nell’ambito delle manifestazioni collaterali al Pelmo d’Oro.
Tutto il programma delle attività ruota attorno al tema centrale della montagna.
 
Venerdì, alle ore 20:45 presso la Sala Polifunzionale di Casada, grazie alla collaborazione della Regola e con la partecipazione del dottor Nicolini e della dottoressa Mondardini per affrontare il tema estremamente attuale delle MALATTIE TRASMESSE DA ZECCHE
 
Sabato e domenica invece sarà la volta degli INSOLITI PERCORSI.
La giovane laureata Valentina Comis ci guiderà alla scoperta delle particolarità del territorio esplorando luoghi inusuali e scoprendo le particolarità storiche e culturali della Val Comelico.
I percorsi avranno la durata di circa due ore.
SABATO, alle ore 15:00, punto di incontro sarà la Piazza di Costalta
DOMENICA, alle ore 15:00, punto di incontro sarà invece la Piazza di S. Stefano
 
Per maggiori informazioni, potete contattare i seguenti recapiti:
istruzione-cultura-turismo@cmcs.it
328.9017757


Con la preghiera di darne la massima diffusione attraverso i vostri canali, ringraziamo e porgiamo cordiali saluti.
Lara Zandonella Piton

Consigliere Comunale
cell. 333 3530404

 

 

 

 

Il saluto del nostro Vescovo ai turisti.

Su "L'Amico del Popolo" del 7 luglio 2016 un articolo di Yvonne Toscani.

Dall'11 luglio per parcheggiare nelle apposite aree gestite dalla Regola di Presenaio

Tornano i ticket in Val Visdende

Quest'anno il pass gratuito è possibile anche per i residenti non regolieri

 

Da lunedì prossimo, 11 luglio, ritornano i ticket in Val Visdende per parcheggiare nelle apposite aree, la cui gestione è affidata anche quest'anno alla Regola di Presenaio, presieduta da Walter Cesco Cancian. Dato l'evento, voluto dalle locali Amministrazioni comunali, per ricordare l'arrivo di San Giovanni Paolo II nel 1987, domenica 10 luglio, invece, si potrà posteggiare ancora liberamente (sempre nelle zone apposite).

La prescrizione sulla circolazione, che resterà in vigore fino alla metà di settembre, è motivata dalla necessità di evitare i parcheggi selvaggi e di tutelare l'ambiente attraverso la riduzione degli effetti dell'inquinamento del flusso veicolare, conferendo così un assetto ordinato alla valle nel periodo di massima frequentazione.

La novità principale del 2016 sul fronte della viabilità in Val Visdende è la possibilità concessa anche ai  residenti non regolieri di ricorrere al pass gratuito reperibile  presso i Comuni di San Pietro o Santo Stefano, previa richiesta presso la Regola di residenza. Confermati gli altri punti della consueta formula, in particolare, la riduzione del costo del biglietto per chi parcheggia soltanto nelle ore pomeridiane: dalle 14 in poi si scende dalla tariffa piena di cinque euro a tre. Inalterate anche tutte le altre offerte: 15 euro per il settimanale per auto e moto'; 35 per il mensile; 10 per il giornaliero per furgoni, minibus e camper; 25 per il settimanale; 45 per il mensile e 50 euro per il giornaliero riservato ai bus. Nel frattempo si sta lavorando per portare nella suggestiva valle anche il trenino, opportunità che, sfumata lo scorso anno, si spera possa diventare realtà nel corso di quest'estate.

Y.T.

Ai vigili del fuoco di Santo Stefano una nuova ambulanza

...per leggere l'articolo pubblicato dal "Corriere delle Alpi" cliccare sul link sottostante:

http://corrierealpi.gelocal.it/belluno/cronaca/2016/07/11/news/ai-vigili-del-fuoco-una-nuova-ambulanza-1.13798051?ref=hfcabler-3

sabato 9 luglio

Giornate discrete, verso sera o la notte qualche rovescio di pioggia ma non lamentiamoci.
Abbastanza presenti gli abitanti delle seconde case e la piazza allora si anima.

Avvenimento straordinario che attribuisce riconoscimento e prestigio al pittore e valorizzerà anche il nostro
Museo Regiannini.

Ne riparleremo....

Importante MOSTRA di Luigi Regianini
A VENEZIA

nel Palazzo Ferro Fini
dal 14 settembre al 30 novembre 2016

"Il sonno della laguna genera mostri"

INAUGURAZIONE:
14 settembre 2016 - ore 12
Palazzo Ferro Fini

(sede del Consiglio Regionale del Veneto)

 

Venerdì 8 luglio alle ore 21, ad Algudnei verrà presentato il volume di Antonella Fornari Le donne e la Prima Guerra Modiale.
1 gennaio 2015- Le donne e la Prima Guerra Mondiale: una storia in gran parte ancora tutta da raccontare, fatta di azioni che non ebbero mai la ribalta della cronaca ufficiale, ma che ne costituirono la trama silenziosa e nascosta.
Antonella Fornari ha ricostruito alcune di queste storie tra Cadore Ampezzo e Carnia, inseguendo le tracce sopravvissute nella memoria degli eredi, negli archivi privati, nei luoghi stessi del conflitto. Il risultato è un volume di oltre 130 pagine ed altrettante fotoin cui rivivono i mondi e le vicende delle "donne di guerra". Mamme, mogli, sorelle, vedove, bambine, alpiniste, donne soldato: le loro vite irripetibili, il mistero della vita e della morte, il coraggio di esserci nonostante tutto. Antonella narra tutto questo con la consueta passione, cercando di dar voce a queste donne.
"La forza del loro coraggio pulsa ancor oggi nelle testimonianze da loro lasciate - spiega Fornari - veri e propri segni di una presenza determinante nell'evoluzione del conflitto. Parlarne oggi a cento anni di distanza è un atto dovuto di rispetto, ma anche un omaggio a queste donne il cui amore per i propri uomini e per la propria terra seppe oltrepassare la potenza dei politici e la prepotenza delle nazioni, seppe cancellare il colore delle divise, riempì i fossi delle trincee perché non ci fosse più divisione.

Antonella Fornari è nata a Curtatone (Mn). Vive da lungo tempo in Cadore fra le sue adorate Montagne. Biologo ha per lunghi anni esercitato la professione dedicandosi nel tempo libero alla sua più grande passione: la Montagna, appunto, diventando alpinista di buon livello con un nutrito curriculum di vie classiche sulle "sue" Dolomiti.
L'amore per la verticalità e le pareti non le hanno fatto perdere l'interesse per lo studio dell'ambiente in cui vive.Tutti i suoi lavori sono in bilico fra Storia e Montagna e ripercorrono le vie in roccia e gli itinerari aperti per necessità di guerra negli anni del Primo conflitto Mondiale.Le "Donne e la Prima Guerra Mondiale", nel maggio 2015 è stato presentato al Trento Film Festival e il tema ad esso legato è stato ospite - con l'autrice - alla serata alpinistica condotta da Reinhold Messner "150-100-50-0".

Vi aspettiamo numerosi!

 

COMUNICATO STAMPA

Giornata in ricordo di Papa Giovanni Paolo II – Val Visdende

Domenica 10 luglio 2016 in Val Visdende, i Comuni di Santo Stefano e San Pietro di Cadore rinnovano il ricordo della visita e della Messa celebrata da San Giovanni Paolo II proprio in questa valle il 12 luglio 1987.Per il terzo anno consecutivo, presso la Chiesa della Madonna delle Nevi in località Prà Marino, alle ore 15.00 verrà officiata la messa a commemorazione della storica visita del Santo Padre, con la volontà di rendere questo appuntamento un momento di incontro spirituale, nella cornice di assoluta bellezza naturale della Val Visdende, tanto amata da Giovanni Paolo II. La speciale partecipazione del Coro Comelico (www.corocomelico.it) – che proprio quest’anno festeggia i 50 anni di attività - accompagnerà la celebrazione. L'organizzazione della giornata è resa possibile grazie alla collaborazione di Arcfaco, l’associazione che riunisce le sedici Regole del Comelico, del CAI Val Comelico, con il patrocinio del Consorzio Turistico Val Comelico Dolomiti.Per coloro che desiderano trascorrere la giornata in Val Visdende fin dal mattino, vi sono le seguenti opportunità:

è     Escursione gratuita nei borghi della vallata a cura della Sezione CAI Val Comelico – sono consigliate scarpe da trekking – info e prenotazioni – Ivo Zandonella, cell. 334.6546354 – caicomelico@tiscali.it

è     Ristorazione convenzionata presso i locali della Val Visdende (elenco e contatti http://www.valvisdende.it/strutture-ricettive/) - info e prenotazioni direttamente presso la struttura scelta Per informazioni ed aggiornamenti, potete contattare il referente per le Amministrazioni Comunali, Lara Zandonella Piton al seguente indirizzo mail: istruzione-cultura-turismo@cmcs.it

Un bel video con sviluppo della corsa e i nostri spendidi panorami. Da vedere!

Da Costalissoio Channel

Il testo riportato dal video:

Pubblicato il 24 giu 2016

La 3 Coste Trail - Edizione Uno 2016 si è conclusa meravigliosamente!!!
Ringraziamo tutti gli Sponsor e le Persone che ci hanno aiutato e sostenuto in questa splendida avventura!!!
Un grosso ringraziamento va a Pier Francesco Macchi di Let's Talk Media per le riprese e montaggio video.
Ai fotografi: Mattia Cesco, Ivan De Martin e Sebastian De Mario per la loro professionalità e bravura.

 

Circolava da un po' la notizia, ora i giornali locali danno ufficialità alla possibile riapertura della miniera di "Salafossa". La si trova dopo il paese di Presenaio lungo la strada per Sappada. Sono molte le persone del nostro paese che hanno lì lavorato ed è stata una fonte di reddito per tutto il Comelico, purtroppo anche tanti infortuni mortali.. Non solo estrazione del minerale ma anche un ciclo completo di lavaggio e selezione. Questa ultima operazione per la verità creava danni all'ambiente e ci ha lasciato tutti quegli scarti di ciotolame che ora ritroviamo sulla costa della montagna. Sicuramente questo non potrà più avvenire e la sicurezza dovrà essere al primo posto. Vedremo gli sviluppi...

Dal settimanale diocesano "L'Amico del Popolo" riportiamo l'articolo che illustra lo stato delle cose.

...questo il minerale estratto...

Costalta  parte con gli eventi dell'estate.

Pillole di storia del mese di Luglio 2016...

Tratto dal libro "GUERRA E RESISTENZA IN CADORE"

di Walter Musizza e Giovanni De Donà

cliccare sull'immagine >>>

 

Dipartimento Regionale per la Sicurezza del Territorio

Servizio Centro Meteorologico di Teolo
 

Stazione Costalta
Provincia BELLUNO

Valori giornalieri nel periodo 01/06/2016 - 30/06/2016

 

Data
(gg/mm/aa)
Temp. aria
a 2 m
(°C)
Pioggia
(mm)
med min max tot
30/06/16 15.9 11.0 22.9 17.6
29/06/16 17.2 11.1 23.4 0.0
28/06/16 15.2 6.6 22.1 0.0
27/06/16 12.9 8.6 18.1 18.0
26/06/16 15.8 10.0 22.9 0.0
25/06/16 19.1 11.8 26.1 2.6
24/06/16 21.0 14.3 28.3 0.0
23/06/16 20.5 12.2 27.2 0.0
22/06/16 19.0 11.7 25.4 0.0
21/06/16 15.0 8.9 21.1 0.0
20/06/16 12.5 7.0 18.9 0.0
19/06/16 8.7 3.8 16.6 9.8
18/06/16 8.8 4.6 17.0 18.0
17/06/16 12.2 6.9 16.8 17.6
16/06/16 12.1 10.0 15.4 12.2
15/06/16 12.3 6.7 18.4 13.8
14/06/16 10.7 7.1 16.0 16.0
13/06/16 11.8 8.0 18.3 6.0
12/06/16 11.5 7.4 18.5 4.0
11/06/16 12.6 9.0 17.2 6.4
10/06/16 13.3 8.4 19.9 0.0
09/06/16 11.1 8.9 13.5 4.2
08/06/16 12.5 9.3 18.8 6.6
07/06/16 13.5 7.9 21.4 2.8
06/06/16 12.5 8.6 18.3 0.4
05/06/16 12.4 9.2 16.7 1.2
04/06/16 12.0 9.4 16.5 0.2
03/06/16 11.5 7.4 17.2 1.6
02/06/16 10.1 7.6 16.1 4.0
01/06/16 9.3 6.4 14.3 7.8