...... piccolo diario......mese di Agosto 2016

martedì 30 agosto

Oggi la campana ha suonato per la scomparsa della nostra  Zambelli Rosina Ved. di Somià Mario.


Aveva circa 91 anni.

 

Grazia Polzotto e mamma che vivono a Milano ma trascorrono qui a Costalissoio "il tempo possibile", nella loro casa, ci fanno partecipi di queste belle immagini del nostro ambiente in quota.

Ripensando alle vacanze ormai concluse, le invio due foto dell'incontro più simpatico che ho fatto quest'estate sui sentieri del Comelico: una famigliola di marmotte che abita dietro il Quaternà, con papà, mamma, due cuccioli e lo zio nella tana di fianco. Non mi era mai capitato di osservarle così da vicino.
Un saluto a tutti!
Grazia

...da "Famiglia Cristiana" - Alberto Bobbio

Si celebrerà ogni anno il primo settembre la Giornata mondiale di preghiera per la cura del creato. Lo ha stabilito papa Francesco con una lettera inviata ai cardinali Peter Turkson e Kurt Koch, presidenti – rispettivamente – dei Pontifici Consigli “Giustizia e pace” e “Unità dei cristiani”. Si tratta di una giornata con carattere ecumenico perché nella stessa data la celebra anche la Chiesa ortodossa. Va detto che in Italia la Cei da dieci anni dedica proprio il primo settembre alla preghiera per la salvaguardia del creato. L'istituzione della Giornata è il primo frutto dell'enciclica Laudato si. L'auspicio di una giornata comune di preghiera di tutti i cristiani cattolici e ortodossi era stato formulato proprio alla presentazione del testo papale da parte della metropolita di Pergamo Zizoulas, in rappresentanza del Patriarca ecumenico di Costantinopoli Bartolomeo.

Giovedì 25 agosto

Giornate stupende, tanto sole ma anche ventilate e pare sarà così almeno fino a domenica.

Venerdì 26 agosto alle ore 21, la serata di Algudnei sarà un po' diversa... a raccontare saremo noi e l'argomento sarà ALGUDNEI.
Ad accompagnarvi in una visita guidata ai contenuti delle varie sezioni ci saranno Arrigo ed Elvia, Dino e Gino assieme all'arch. Andrea Turato e alla prof. Viviana Ferrario, progettisti e curatori.
La serata si prospetta quindi interessante e dinamica (si camminerà molto).

Vi aspettiamo numerosi!

 

Sempre molto interessanti gli incontri....
mercoledì 24 agosto

"La speranza nel tempo della paura"

Riflessioni del profossor Giuseppe Goisis

ore 20.45

inviamo il manifesto della presentazione ristampa volume di Giovanni Fontana "Comelico e Sappada - Notizie Storiche":

martedì 23 agosto 2016, alle ore 20:30
presso la Sala Conferenze Unione Montana (edificio ex scuole medie) in via Udine a Santo Stefano di Cadore

Il libro ripercorre la storia del Comelico e Sappada dagli anni 1400 alla Seconda Guerra Mondiale con notizie tratte da documenti dell'epoca, rieditati e riassunti da Giovanni Fontana. 
L'edizione originale fu stampata e diffusa nel 1980, preceduta da un breve saggio "Durante la guerra e l'occupazione tedesca dal 1939 al 1945", edito nel 1975.
 
Con la preghiera di darne la massima diffusione e contando sulla vostra partecipazione, ringraziamo e porgiamo cordiali saluti. 

Lara Zandonella Piton
 

 

Domenica 21 agosto

Tutto era pronto per la Processione a Campolongo: vie adornate per il passaggio della statua della Madonna, filarmonica per l'accompagnamento, ma continui scrosci di pioggia hanno sconvolto il programma.

Recitato il Rosario in Chiesa, la Processione rimandata a domenica prossima.
La filarmonica si è esibita all'interno.

 

domenica 21 agosto

Ancora un po' di macchine in piazza, indice che il paese è ancora "animato". Forse, per chi può, le ferie si protrarranno ancora per la settimana prossima che si preannuncia con tempo buono.

A Costalta presso la "Stua Cultural"

 

Domenica 21 agosto ore 20.45, a conclusione della mostra fotografica "Devozioni" di Giampiero Palmieri, una serata di audiovisivi e letture sul tema della religiosità popolare, da Sant'Anna di Costalta a Sant'Antonio di Lisbona.
Con il Gruppo Musicale di Costalta.
 

 

giovedì18agosto

Oggi la notizia della improvvisa scomparsa del nostro Luciano Somià presso l'ospedale di Belluno.

Aveva 69 anni e da tempo aveva portato la sua dimora e l'attività in quel di Gera di S.Nicolò.

Gentilissimi,
nell’ambito delle manifestazioni collaterali al PELMO D'ORO 2016 siamo lieti di presentare

"Nina eroe di guerra. 1915-1918. La Prima Guerra Mondiale vissuta da quattro fratelli con la loro capretta" 
presentazione del libro con voci, suoni e animali a cura dell'autrice Paola Zambelli
 
giovedì 18 agosto 2016 - ore 16:30
presso Cartolibreria Carducci - via Medola - Santo Stefano di Cadore

Evento dedicato ai bambini di tutte le età. 
 
"Nina è una singolare capretta che per il legame affettivo che la unisce ai ragazzi protagonisti della vicenda, si trova ad affrontare una rocambolesca fuga lungo il Piave e gli anni della Grande Guerra. Affronta con loro le paure dell’occupazione conseguente alla disfatta di Caporetto e gli stenti dell’Anno della Fame. Grazie alla sua simpatia e ai suoi guai diventa per tutti fonte di distrazione dagli orrori della guerra. La capretta Nina rappresenta in tutto il racconto il legame fra il prima e il dopo conflitto; la continuità dei legami affettivi, la possibilità di trovare e vivere aspetti positivi all’interno di una tragedia come la guerra." - tratto da http://www.tipografiapiave.it/nina.html

Per maggiori informazioni sul presente evento, potete contattare i seguenti recapiti e visionare la pagina Facebook dedicata:
istruzione-cultura-turismo@cmcs.it
333 3530404
https://www.facebook.com/Ninaeroediguerra19151918
Ringraziandovi per la massima diffusione attraverso i vostri canali, l’occasione è gradita per porgere cordiali saluti.
Lara Zandonella Piton

Consigliere Comunale
cell. 3333530404

Cari amici, vi ricordo gli importanti appuntamenti di questa settimana nella Stua Cultural di Costalta.
Mercoledì 17 la docente di storia dell'architettura allo Iuav di Venezia, Anna Bedon, presenterà spunti e suggestioni sul tema "Gli alberi del Comelico sostengono i palazzi du Venezia", Il legame della nostra terra con la Serenissima affonda nei secoli e ancora oggi attraversare il Canal Grande e sapere che il fascino di quei palazzi è anche un po' merito dei nostri boschi ci inorgoglisce!

Venerdì 19 agosto ci sarà la prima del nuovo spettacolo del Gruppo intitolato "Da questa parte dei monti - dedicato al cantautore Gianmaria Testa (1958-2016) Canzono del Gruppo musicale di Costalta e testimonianze di don Pierluigi Di Piazza, autore del libro "Il mio nemico è l'indifferenza". Una serata di intensa emozione su temi che coinvolgono il nostro senso di fratellanza.

Domenica 21 agosto, a conclusione della mostra fotografica "Devozioni" di Giampiero Palmieri, una serata di audiovisivi e letture sul tema della religiosità popolare, da Sant'Anna di Costalta a Sant'Antonio di Lisbona,

Avervi con noi in queste serate serate sarà ancora una volta un modo per condividere amicizia e idealità.

Un caro augurio di buon sole d'agosto, ciao Lucio e Gruppo musicale di Costalta
 

 

Mercoledì 17 agosto alle ore 21, ad Algudnei il gruppo musicale Mi Sol Road ci porterà nel mondo della musica pop e rock italiana ed inglese.
Il gruppo musicale è formato da;

  • Agnese Molin al pianoforte;
  • Martina Molin al violino;
  • Paola Piaia voce solista.


Vi aspettiamo numerosi... e carichi!

 

15 Agosto festa della
"Madonna  Assunta".

Partecipata la S.Messa come pure la Processione.

Ha animato la celebrazione il coro paesano.

Come nella tradizione il tragitto era adornato da tanti  "altarini".

 

14 agosto  VITA NELLE VIE a S.Stefano.

La piaggia ha lasciato giusto lo spazio per la manifestazione. Dopo un po' di incertezza alle 21 si sono aperti i banchetti ed anche l'affluenza di persone si è messa al passo con gli scorsi anni, un po' meno le bancarelle.
E' stata comunque una manifestazione di successo che ha caratterizzato almeno questa serata visto che il precedente tentativo della settimana scorsa era stato cancellato per il maltempo.

Una carrellata di immagini fra le più significative:

  ...centrale in piazza, il ritmo africano di tamburi che coinvolgeva anche il pubblico...
...attrazione per bimbi e non... ...
...esibizioni di ballo con stili diversi... ...
...piccola parata ritmata... ...belle foto del Gruppo Comelico...
...prodotti agricoli locali... ...coro Gospel...
...va di moda il "body painting"... ...pittura del corpo...
...un complesso jazz con un ragazzo formidabile alla tastiera... ...lunga la serie di fuochi, alcuni originali, molto apprezzati dal pubblico.

domenica 14 agosto

Giornata soleggiata, la piazza... indice che il paese è frequentato, aperto il mercatino e pesca di beneficenza organizzato dalle "nostre donne".

Questa sera a S.Stefano VITA NELLE VIE con i fuochi d'artificio.

sabato 13 agosto

La bella musica ascoltata ieri sera nella chiesa di S.Stefano non può che piacere. Il " TRIO TELEMANN", professionisti bellunesi, con Roberta Majoni soprano, Delio Cassetta flauto traverso, Loris Serafini organo, hanno proposto musiche per soprano e organo, soprano-flauto e organo, organo. Presente metà navata della chiesa.

A S. Stefano di Cadore presso la Chiesa Parrocchiale - venerdì 12agosto

alle ore 20,45 concerto di musica classica,

direttore Delio Cassetta.

 

mercoledì 10 agosto

Dopo una notte di acquazzoni la neve ha fatto la comparsa sulle cime. In mattinata le temperature "in picchiata", nel pomeriggio il sole sta un po' ristabilendo quella che dovrebbe essere estate.

alleghiamo manifesto dell'evento IL LUNGO CAMMINO DEI RONDI: 45 ANNI DI SCALATEappuntamento nell’ambito delle manifestazioni collaterali al PELMO D'ORO 2016, il cui programma ruota attorno al tema centrale della montagna:

venerdì 12 agosto 2016 - ore 20,45 presso Sala della Regola a Campolongo di Cadore 

Il Gruppo Rocciatori Val Comelico "I Rondi" celebra 45 anni di attività alpinistica, una lunga tradizione con un occhio di riguardo alle montagne della Val Comelico in particolare, le montagne di casa, territorio tutto da scoprire. 

Coordina la serata Italo Zandonella Callegher.

Per maggiori informazioni sull'evento, potete contattare i seguenti recapiti:
328.9017757 
 

 

martedì 9 agosto

Al mattino un po' di auto in sosta nella piazza sono indice che abbiamo un po' di animazione in paese.
Ci sono gli abitanti delle seconde case ma poi poche altre presenze.

Sabato 6 agosto

Torneo di calcio in fase di svolgimento.

Una impegnativa organizzazione.

Novità all'alpe di Nemes: in alpeggio anche un gruppo di Lama. Non sembrano "dispettosi"......

venerdì 5 agosto - tardo pomeriggio

Da mezzogiorno si susseguono temporali e acquazzoni ma che non creano particolari problemi (visto quello che succede nelle zone vicine).
Sono in "forse" le tante manifestazioni previste per la giornata.
Da domani le previsioni annunciano una serie di belle giornate.
Speriamo!

Una interessante mostra a Costalta nel ricordo del grande pittore Giovanni De Bettin.
In esposizione una raccolta di ritratti.

Inaugurata con la lettura dei "Nvizes" -fidanzati-promessi sposi, libera traduzione nel nostro dialetto de "I promessi sposi".

Il Gruppo Musicale di Costalta ha ben saputo proporre, a volte anche in modo divertente, i vari personaggi del romanzo.

Il piacere di trovare in distribuzione i "biglietti da visita" pubblicitari dell'azienda agricola di Costalta affittuaria della nostra Malga Campobon che valorizza e mantiene attivo il nostro pascolo di alpeggio.

Adesso succede anche nel nostro Comelico

Inseguito dalla Bmw che gli fa i fari
Scende e viene rapinato da 3 banditi

rapinato, san nicolò comelico

per leggere l'articolo pubblicato sul "Gazzettino" red.di Belluno cliccare sul lik sotto

http://ilgazzettino.it/nordest/belluno/san_nicolo_comelico_rapinato_bmw-1892327.html

nell’ambito delle manifestazioni collaterali al PELMO D'ORO 2016 siamo lieti di presentare

"I segni della montagna - Le Terre Alte tra realtà e fantasia" 
proiezione di immagini e brevi letture con sottofondo musicale, tratte dal volume di Giandomenico Vincenzi
 
domenica 7 agosto 2016 - ore 20:45
presso Sala Conferenze Unione Montana Comelico-Sappada - via Udine - Santo Stefano di Cadore

La caleidografia di Vincenzi è una composizione fotografica delle immagini di montagna, come viste nel caleidoscopio , che lasciano spazio all'interpretazione emozionale ed onirica personale.
Per citare l'introduzione dello stesso Vincenzi al suo libro:
Se è vero che una attraente foto di montagna ci può sorprendere per la sua bellezza, una "caleidografia alpina" può andare un po' oltre, a toccare tasti più intimi e sensibili. Questo mondo onirico e fantastico nasce dalla bellezza intrinseca dell'ambiente alpestre: sia quello dei grandi spazi aperti, sia quello dei sorprendenti dettagli del micromondo montano. I "segni" che la montagna traccia sono infiniti: l'intensità del verde dei prati, lo splendido candore della neve sui rilievi, lo scorrere dei torrenti, l'ondeggiare al vento delle punte degli abeti, i profili in controluce dei monti che giocano con le nuvole...Entrare in armonia con la montagna significa riprodurre l'armonia dentro se stessi: in fondo, siamo microcosmi che dovrebbero allinearsi al macrocosmo.

Giandomenico Vincenzi è insegnante di yoga e cultore della montagna. A quest'ultima ha dedicato due libri: Prima del cielo premiato a Cortina, e il secondo I segni della montagna, uscito da poco con le Edizioni ViviDolomiti.
I segni della montagna è un volume insolito, in cui i panorami e i dettagli dell'ambiente alpino vengono trasfigurati in immagini composite che l'autore chiama "caleidografie": visioni fantastiche, mandàla moderni con cui il lettore-osservatore passa dall'approccio intellettuale consueto alla stimolazione emozionale più profonda. Un libro di meditazione aperto a tutti, non solo per gli amanti dell'alpe.

 

 

Venerdì 5 agosto alle ore 21, ad Algudnei il nostro Achille Carbogno ci farà ripercorrere i sentieri solcati da Papa Giovanni Paolo II durante le sue camminate in Comelico.

Vi aspettiamo numerosi

 

Diventa panoramico il punto sulla provinciale in località "Piazzolette". Il disboscamento ha dato ampia veduta sul Comelico occidentale come lo era al tempo delle vecchie cartoline.

Sembrava "persa" ma la buona volontà.......l'ha recuperata.

Una occasione da non perdere assolutamente - a Santo Stefano

MOSTRA FOTOGRAFICA ARCHIVIO DANIELI

31 luglio - 4 settembre tutti i giorni dalle 16 alle 20

EDIFICIO EX SCUOLE MEDIE IN VIA UDINE - primo piano

 

Guerra 1915-18 - Per chi è appassionato di storia locale una mostra di notevole interesse. I dettagli e l'orario di apertura nel manifesto sotto... 

manifesto della mostra GIOVANNI SALA. IL CAPITANO DELLA SENTINELLA. Imprese di guerra e di pace di un grande alpino cadorino, appuntamento nell’ambito delle manifestazioni collaterali al PELMO D'ORO 2016, che si inserisce anche nel Centenario della Grande Guerra:

- inaugurazione: domenica 24 luglio 2016 - ore 18;00 presso la Sala Consiliare del Municipio di Santo Stefano di Cadore 
 

- apertura mostra: dal 24 luglio al 15 agosto 2016
 


La mostra è curata da Walter Musizza, docente di storia goriziano, e Giovanni De Donà, di Vigo di Cadore, da tempo appassionati studiosi di storia cadorina. In circa 20 anni di fattiva ricerca e mutua collaborazione, rivolte soprattutto alla storia del Cadore nell’800 e ‘900, hanno pubblicato numerosi saggi e ricerche, in particolare quattro volumi sulle fortificazioni della Grande Guerra.
Hanno prestato consulenza per l’allestimento dell’itinerario storico del Monte Tudaio, partecipando inoltre alla costruzione dell’Ecomuseo della Grande Guerra (http://www.ecomuseograndeguerra.it/veneto) promosso dalla Regione Veneto e dalle province di Treviso, Vicenza, Venezia e Belluno.

 

 Presenti spesso con loro articoli su giornali e riviste culturali, hanno vinto insieme il premio “A.N.A. Cadore” nel 2002 e il premio “Pelmo d’Oro” per la Cultura Alpina nel 2013. Walter Musizza è stato insignito del Premio Auronzo nel 2015 
 

 

Giovanni Sala Tuże fu un protagonista della Grande Guerra sul fronte dolomitico (Medaglia d’Argento al V.M.), in particolare in Comelico, dove organizzò e guidò l’incredibile attacco al Passo della Sentinella del 16 aprile 1916.
Il prof. Walter Musizza, cui è stato affidato dal Comune di Borca di Cadore nel 2013 l’incarico di studiare e valorizzare il lascito fatto da Anna Maria Valentini, nuora di Giovanni Sala, ha curato la presente mostra in collaborazione con Giovanni De Donà, integrando i nuovi documenti con quelli conservati presso la Biblioteca Storica Cadorina di Vigo di Cadore, rimasti in gran parte finora inediti.

 

Ne è sortita così un’organica sintesi, in grado di ripercorrere a passo a passo, in forma nuova e talvolta sorprendente, l’intera vita di Giovanni Sala fin dalla sua infanzia in Val Boite.
 

Naturalmente grande spazio è stato riservato all’impresa bellica di Cima Undici, alla sua lunga preparazione (da gennaio ad aprile 1916) in condizioni ambientali al limite della sopravvivenza, ai mitici “Mascabroni” che la resero possibile.
 

L’esposizione, dopo essere stata presentata a Borca di Cadore nel 2015, viene ora ospitata a S. Stefano di Cadore in occasione del Centenario della conquista del Passo della Sentinella e in omaggio al paese sede del Comando del Settore Padola-Visdende, da cui dipendeva tutto il lungo lavoro di preparazione dell’impresa svolto da Sala.
 

Alla mostra si accompagna il libro “Giovanni Sala, il Capitano della Sentinella, Imprese di guerra e di pace di un grande alpino cadorino”, curato dagli stessi Musizza e De Donà e realizzato con il patrocinio del Comune di Borca, del MIBAC e dell’Unione Montana della Valle del Boite.
 


Per maggiori informazioni sulla mostra, potete contattare i seguenti recapiti:

 

istruzione-cultura-turismo@cmcs.it
 

333.3530404

Costalissoio: eventi dell'estate.

Costalta: eventi dell'estate.


...ache un'occasione per visitare una parte della vecchia casa che ospita la mostra (accanto al Museo Angiul Sai)

sabato 30 luglio

Manifestazione per l'assegnazione del premio "Pelmo d'oro 2016"
presso il Cinema Piave di S.Stefano di Cadore.

                       una pagina dedicata cliccare sull'immagine >>>>

 

Pillole di storia del mese di Luglio 2016...

Tratto dal libro "GUERRA E RESISTENZA IN CADORE"

di Walter Musizza e Giovanni De Donà

cliccare sull'immagine >>>

 

Dipartimento Regionale per la Sicurezza del Territorio

Servizio Centro Meteorologico di Teolo
 

Stazione Costalta
Provincia BELLUNO

Valori giornalieri nel periodo 01/07/2016 - 31/07/2016

 

Data
(gg/mm/aa)
Temp. aria
a 2 m
(°C)
Pioggia
(mm)
med min max tot
31/07/16 13.4 10.7 17.0 16.2
30/07/16 18.3 13.2 25.7 14.4
29/07/16 16.6 10.0 23.1 0.0
28/07/16 14.4 11.6 19.2 1.8
27/07/16 15.5 12.6 21.4 1.8
26/07/16 16.7 12.0 23.6 4.6
25/07/16 15.9 12.7 21.1 10.0
24/07/16 16.8 11.4 25.3 0.2
23/07/16 15.7 13.0 20.7 0.0
22/07/16 16.2 11.7 24.7 8.0
21/07/16 17.8 12.5 24.7 9.4
20/07/16 18.9 12.5 25.6 0.0
19/07/16 18.3 11.2 25.7 0.0
18/07/16 17.2 10.0 24.3 0.0
17/07/16 14.8 6.6 21.8 0.0
16/07/16 12.8 7.1 18.5 0.0
15/07/16 11.2 6.4 16.1 0.0
14/07/16 10.4 6.5 16.7 9.4
13/07/16 14.9 9.9 19.6 25.4
12/07/16 16.9 14.6 21.6 39.6
11/07/16 19.8 14.1 27.1 1.8
10/07/16 19.0 12.8 26.2 0.0
09/07/16 19.2 13.1 26.5 1.0
08/07/16 17.8 14.3 24.1 2.8
07/07/16 16.9 9.7 23.6 0.0
06/07/16 16.4 8.6 24.1 0.0
05/07/16 16.8 10.9 23.9 10.6
04/07/16 13.9 9.0 19.1 0.0
03/07/16 14.5 9.9 20.6 11.6
02/07/16 18.0 14.0 24.2 1.8
01/07/16 16.6 9.6 23.7 0.2