...... piccolo diario......mese di novembre 2017

 

La 15^ tappa del Giro ciclistico d'Italia passerà a Costalissoio anche con un gran premio della montagna che pare stabilito a metà della strada verso Costalta.

Sorpresa,incredulità, soddifazione, tante le emozioni in paese e l'orgoglio di essere citati e non solo nel sito ufficiale del Giro d'Italia 2018.

(testo e immagini copiate dal sito ufficiale)

Tappa 15             20 maggio 2018

Tappa Dolomitica con 4 GPM, nessuno durissimo, ma nessuno facile. In particolare dopo Auronzo di Cadore si affrontano due salite inedite del Comelico (Passo Sant’Antonio e Costalissoio) con la quasi totalità dei km sempre sopra il 10%. Finale sempre in leggera ascesa. L'arrivo è situato a qualche centinaio di metri da quello del 1987 dove Stephen Roche conquistò la prima maglia Rosa del suo Grande Slam “Giro-Tour-Mondiale” di quell'anno impresa riuscita prima di lui solo a Eddy Merckx nel 1974.
APERTURA VILLAGE 09:30
PARTENZA GARA 11:30

 

http://www.giroditalia.it/it/tappa/tappa-15-2018/

giovedì 30 novembre 2017

Giornata dal tempo incerto, da ieri un 15 cm. di neve.

mercoledì 29 novembre -pomeriggio

Nevica!

Anas comunica che a partire da mercoledì 29 novembre avranno inizio i lavori di manutenzione all’interno della galleria "Comelico, dal km 81 al km 850 della strada statale 52 "Carnica". Gli interventi prevedono la manutenzione degli impianti di ventilazione, con installazione di sette nuovi ventilatori.

Per effetto di tali lavori, occorrerà pertanto istituire il senso unico alternato, in fascia oraria notturna compresa tra le ore 21 e le ore 6 e limitatamente ai tratti interessati dalle lavorazioni, nelle notti di mercoledì 29, giovedì 30 novembre, lunedì 4, martedì 5 e mercoledì 6 dicembre.

In caso di necessità e per periodi non superiori ai trenta minuti, la galleria potrà essere chiusa al traffico in entrambe le direzioni. All’approssimarsi delle aree di cantiere, tutti i veicoli dovranno rispettare il limite di 30 km/h e il divieto di sorpasso.

lunedì 27 novembre

Giornata soleggiata ma fredda (a S.Stefano -8.4 dati arpav), sale a Costalissoio tanta gente del fondo valle per una passeggiata sulla classica " x Costalta".

Qualità della vita, Belluno in testa.

...il linK a "Il Gazzettino"

https://www.ilgazzettino.it/nordest/belluno/qualita_della_vita_belluno_in_testa_classifica_sole-3392395.html

domenica 26 novembre

Giornata che si apre con un po' di nevischio e venticello. Nel pomeriggio è previsto un migliorameno. Un po' di neve in quota e l'abassamento delle temperature favorisce l'innevamento delle piste da sci.

sabato 25 novembre

Giornata uggiosa con leggera pioggia. Forse in serata nevischio fino in paese ma previsto poi in miglioramento

Lucia (De Mario Casau) vive a Milano ma ogni estate frequenta la sua casa in via S.Stefano.

Ha "sulle spalle" tante primavere ma le porta in maniera invidiabile.

Ha scritto, nel tempo, sentimenti-emozioni vissute. Scrive molto bene e allora, ogni tanto, il piacere di riportare queste testimonianze che ho chiesto e sono autorizzato a "trasmettere".

Riccardo

...da "L'Amico del Popolo" on line

Sappada in Friuli Venezia Giulia

 
Con 257 voti a favore, 20 contro e 74 astensioni qualche minuto prima delle 14 di oggi, mercoledì 22 febbraio, la Camera dei deputati ha approvato in via definitiva il progetto di legge che dispone il passaggio di Sappada dal Veneto al Friuli Venezia Giulia (nella foto la bandiera del Friuli sul campanile di Sappada).

Sappada passa dal Veneto (e dalla Provincia di Belluno) al Friuli Venezia Giulia. Il cambio di Regione è diventato legge con 257 voti a favore, 20 contrari e 74 astensioni. La votazione della Camera, poco prima delle 14 di oggi, mercoledì 22 novembre, si è tenuta al termine di un dibattito che ha impegnato i deputati per circa tre ore.
Al termine si sono detti favorevoli al provvedimento i gruppi Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale, Democrazia Solidale-Centro Democratico, Sinistra Italiana-Possibile, Lega Nord, Alternativa Popolare, Movimento 5 Stelle, Gruppo Misto, Movimento di Fare, Partito Democratico (con la dichiarazione di dissenso di Simonetta Rubinato e dell’astensione di Roger De Menech).
Si sono invece dichiarati contrari al passaggio di Sappada i deputati di Forza Italia, mentre quelli di Gruppo Misto-Direzione Italia hanno scelto l’astensione, come quelli di Articolo 1-Movimento Democratico e Progressista che però hanno preannunciato anche qualche voto contrario.
Tra le motivazioni a sostegno dell’approvazione della legge è stata ricordata la necessità di dare finalmente una risposta ai cittadini di Sappada e l’importanza di rispettare la volontà popolare legittimamente espressa. Sono state poi sottolineate le ragioni storiche, culturali sociali e linguistiche che accomunano Sappada al Friuli ed è stata rimarcata la correttezza del procedimento legislativo seguito e la sua praticabilità.
Da parte loro, invece, i contrari all’approvazione della legge, nel chiedere quanto meno una sospensione (anche per vedere gli esiti della trattativa che si sta aprendo tra Veneto e Governo sull’autonomia), hanno fatto presente la mancanza del parere ufficiale della Regione Veneto (come sottolineato dalla stessa Regione) e i dubbi di costituzionalità sul procedimento seguito, andando a legiferare in modo ordinario in una materia di rilevanza costituzionale (a questo proposito il forzista Sisto ha anche prefigurato la possibilità di un ricorso alla Corte Costituzionale).
Chi si è opposto al passaggio di Sappada ha fatto anche presente la differenza di trattamento riservata a questo Comune rispetto a tutti gli altri che hanno chiesto di cambiare Regione e ha rimarcato che la ragione vera delle richieste di cambio di Regione è di natura economica e che ciò richiede una risposta diversa, di ben altra portata, perché indica la necessità di mettere in discussione la situazione attuale (comprese le Regioni speciali, fonte di disuguaglianze inaccettabili) e di ripensare in modo complessivo le politiche per la montagna. Sono stati anche fatti presenti i rischi di disgregazione a cui potrà andare incontro la provincia di Belluno e la necessità di dare soluzione alla sua situazione di forte svantaggio e sperequazione rispetto ai territori speciali tra i quali è incuneata.
Tra gli auspici emersi nel corso del dibattito anche quello che vengano rivisti e potenziati gli interventi a sostegno della montagna (come quella della provincia di Belluno) che vive una situazione di grave difficoltà, come indicato chiaramente dal suo continuo e progressivo spopolamento. E anche l’auspicio che il passaggio di Sappada possa rappresentare una sorta di grimaldello che faccia saltare gli attuali equilibri istituzionali, aprendo il passaggio di Comuni "ordinari" a territori "speciali" e quindi provocando un cambiamento dell’attuale situazione di ingiustificabile disparità. Infine, nell’attesa e nella speranza che la trattativa tra il Veneto e lo Stato sull’autonomia differenziata possa portare buoni frutti, è stata chiesta l’istituzione di un Fondo che lenisca le difficoltà anche dei Comuni che confinano con il Friuli.


...da "L'Amico del Popolo" on line

Quarta serata rassegna «Autunno a teatro in Comelico 2017»

La compagnia «La gazza ladra» metterà in scena «Donne sull’orlo di una crisi di nervi

Quarto appuntamento della rassegna «Autunno a teatro in Comelico 2017»: sabato 25 novembre alle 20.45 presso la sala polifunzionale di Dosoledo, andrà in scena Donne sull’orlo di una crisi di nervi», commedia della compagnia «La gazza ladra» di Portogruaro. Ingresso gratuito. Il pubblico presente potrà partecipare al concorso–culturale gratuito #Veniteateatro, con in premio un abbonamento per due persone alla rassegna Belluno Miraggi. Lo spettacolo. «Pomodori, cipolla, cetriolo, peperoncino, una puntina d’aglio e poi olio, sale, aceto, pane secco e acqua. Il segreto è nelle dosi. Ivan adorava il mio gazpacho». Ma allora perché lei, Pepa, è stata abbandonata tramite un messaggio sulla segreteria telefonica? E perché Candela non capisce perché gli uomini si approfittino di lei? Lo spettacolo è liberamente tratto dall’omonimo film capolavoro di Pedro Almodovar del 1988 che in sede di presentazione dichiarò «La donna arriverà a controllare la società, ma dubito che, fortunatamente, riesca a controllare i suoi nervi. E questa difficoltà di controllarsi le onora, perché significherà che non hanno perso la loro spontaneità». Il filo conduttore è la mescolanza dei personaggi femminili (le loro passioni e crisi nervose) con i personaggi maschili (la loro inadeguatezza e vigliaccheria) in un frullatore (l’attico di Pepa) accompagnandolo con una colonna sonora accattivante, in bilico tra una storia drammatica e una modalità di narrazione certamente comica. L’ultimo appuntamento in cartellone è in programma venerdì 8 dicembre presso la sala delle Regole di Danta di Cadore, dove andrà in scena lo spettacolo «Sciapadure 2.0» con la compagnia Gruppo Teatro Pordenone Luciano Rocco». Per tutti i dettagli su spettacoli e compagnie, le date e gli orari, le indicazioni per raggiungere le sale, foto e trailer, e molto altro, è possibile visitare il sito www.icomelianti.it. Tutti gli spettacoli sono a ingresso gratuito. Per info: 347.14.51.453.

Tanto tempo fa....

lunedì 20 novembre

Il "Gazzettino" ha pubblicato ieri un breve filmato sulla pista di Monte Croce che per l'esattezza è aperta dal 11 novembre.

I principali impianti vicini a noi, Sesto Pusteria, apriranno il 2 dicembre, l'area Comelico-Padola aprirà il 23 dicembre.

L' occasione di "porte aperte" alla "Baita" di Costalissoio ci permette di fare una visita al cantiere lavori. Vanno un po' a rilento: a buon punto l'isolamento esterno "cappotto", altrettanto per i rivestimenti esterni in legno. Posti in essere le basi per la posa di serramenti-porte, altrettanto abbozzati i divisori in cartongesso delle 4 stanze al piano superiore (due grandi a sud con bagno, due un po' più piccole con bagno a nord). Nessun accenno all'impiantistica varia. 

Qualche immagine del nostro ambiente attuale.... poi si vedrà.
(foto Sonia S.)

martedì 14 novembre

Ieri la campana ha suonato per la scomparsa della nostra Ida.

Era ricovera da un po' di tempo all'ospedale di Pieve di Cadore.

 

lunedì 13 novembre 2017 - pomeriggio

....niente vento ma temperature in abbassamento.

lunedì 13 novembre 2017

La notte ha portato un po' di neve, la mattinata si presenta con nevischio che non sembra durare.

La DBA (De Bettin Associati) dei nostri fratelli De Bettin fa un balzo in avanti: si quota in borsa il prossimo mese  sul mercato Aim (AIM Italia è il mercato di Borsa Italiana dedicato alle piccole e medie imprese italiane ad alto potenziale di crescita). Il piano industriale 2017-2021 prevede valore della produzione 2017 da 44 milioni a 75 milioni nel 2021 e conseguente  aumento del numero degli occupati.

Francesco Raffaele Stefano Daniele

"Il Gazzettino" pagina "Economia" di martedì 7 novembre 2017, pubblica al riguardo l'articolo riportato sotto.

Doveroso aggiungere che la ditta, orgogliosa di dichiararsi di Costalissoio in tutte le occasioni, sponsorizza in Comelico e provincia tanti eventi culturali e sportivi. Vedi l'articolo copiato da "L'Amico del Popolo" del 2 novembre 2017:

......

...da "Il Gazzettino" pagina "Economia" di martedì 7 novembre 2017

Dba Group in Borsa per poter crescere ancora all'estero
il presidente De Bettin: «Vogliamo svilupparci lungo la via della seta»

DIGITALE E TELEMATICA

———

Dba Group in Borsa il 12 dicembre. Il gruppo trevigiano con radici a Santo Stefano di Cadore (Belluno) lancerà un'offerta inziale da 20 milioni (12 in aumento di capitale) con un premio incorporato: «Regaleremo un warrant ogni tre azioni acquisite e daremo anche in garanzìa 13 milioni dì azioni della nostra famiglia: se l'anno prossimo non raggiungeremo un ebitda di 6 milioni verranno annullate gradualmente aumentando in questo modo il valore di quei titoli già in circolazione - spiega Fabrizio(?Francesco) De Bettin, presidente del gruppo di consulenza tecnologico da 41 milioni dì fatturato, 412 addetti e 7 società all'estero -. La Borsa ci serve per ottenere nuovi capitali necessari per crescere per linee esterne attraverso acquisizioni soprattutto all'estero lungo la via della Seta. I settori che ci interessano sono quelli dove siamo i già attivi, dalla telematica alla digitalizzazione per la gestione della logistica portuale e interportuale, ma anche per svìluppare progetti di grandi infrastrutture, porti e interporti, vie di comunicazione».

De Bettin punta sulla tecnologia ma anche sugli uomini: «Dodici milioni dell'aumento di capitale verranno dedicati allo sviluppo sia attraverso acquisizioni che per sostenere la ricerca e lo sviluppo. Il Fondo Italiano di Investimento invece cederà azioni per 8 milioni di controvalore», ricorda il presidente.

FAMIGLIA RESTA AL COMANDO

Oggi l'azionariato è diviso tra la famiglia De Bettin (67.2% con Db Holding) e Fondo Italiano di Investimento di Cassa depositi e Prestiti (32,8%). Il fondo è entrato nel 2011 rimarrà al 10%, il resto lo cederà con una lauta plusvalenza - ricorda il presidente del gruppo con base a Villorba (Treviso) - alla fine la nostra famiglia resterà intorno al 50%. E non abbiamo nessuna intenzione di cedere il controllo. Puntiamo sulla valorizzazione della società e delle persone, scommettiamo sui nostri 490 ingegneri (120 all'estero) e sulle loro capacità. Siamo una società di servizi pura e ci dedichiamo ad infrastrutture del mondo delle telecomunicazioni, della generazione e trasporto di energia, e di movimentazione delle merci Siamo anche nel mondo dell'industria 4.0 e nel mercato dell'Oli Gas».

All'estero Dba ha già fatto diversi sbarchi; dopo la Igm Engineering nel 2012, ha acquisito nel 2015 Actual It di Capodistria in Slovenia e nel 2017 la Itelis di Lubiana. Ora si continuerà sulla via della Seta.

Il book dell'offerta si apre il 20 novembre, debutto sul mercato Aim di Borsa Italiana il 12 | dicembre («Compleanno di mia madre Luciana», ricorda De Bettin): «Il road show è partito ieri ed è un'avventura straordinaria, sto incontrando persone estremamente competenti - rivela De Bettin - e grande attenzione per il nostro gruppo-. Nel collocamento Ambromobiare agisce in qualità di advisor, Cfo Sim opera come Global Coordinator e Envent è il Nomad. Chiomenti è l'advisor legale dell'emittente mentre Dentons segue il Global Coordinator. Pwc è la società di revisione e Dieci&Lode di Belluno è l'advisor di comunicazione

MXr.

LA SOCIETÀ TREVIGIANA HA SE6NAT0 UN GIRI D'AFFARI DI 41MILONI. IL FONDO ITALIANO CEDE GRAN PARTE DELLA SUA QUOTA

Siamo un po' fuori stagione ma l'articolo pubblicato da "L'Amico del Popolo" - settimanale diocesano- è interessante anche perchè riporta stralci di storia montanara.

martedì 7 novembre 2017

Tempo uggioso, nella notte temperature sopra lo zero. Questa nevicata potrà essere utile per la stagione sciistica invernale se le temperature scenderanno,....si vedrà.

lunedì 6 novembre 2017

 

....pantano che crea disagio in paese.

 

domenica 5 novembre 2017
Giornata uggiosa, forse a sera arriverà un po' di neve.
Con una cerimonia davanti al monumento e la S.Messa ricordati i caduti e dispersi in guerra.
Il vice sindaco Tonon ha ricordato i 100 anni della disfatta di Caporetto che ha fatto tante vittime e portato una estrema miseria nelle nostre terre.

La "Fiëra di Sante"

Giorni 2 e 3 novembre si svolge a S. Stefano la tradizionale fiera. Il bel tempo, mite anche nella temperatura, favorisce una buona affluenza non solo dal Comelico ma anche dal vicino Cadore e dalla Pusteria. Abbigliamento sopratutto ma anche leccornie, prodotti alimentari particolari, macchinari agricoli e per l'inverno, divertimento per i giovani.
Sostanzialmente si ritorna a casa con castagne e mandorlato.

(foto Aldo D.M.)


mercoledì 1 novembre 2017

E' giunta in paese la notizia della scomparsa del nostro De Mario Casau Luigi classe 1936.

Era ospite presso la Casa di Soggiorno di Pieve di Cadore.

I funerali venerdì alle ore 14.30

 

mercoledì 1 novembre 2017

Sempre molto partecipata la commemorazione dei nostri defunti presso il cimitero.

Pillole di storia del mese di novembre 2017...

Tratto dal libro "GUERRA E RESISTENZA IN CADORE"

di Walter Musizza e Giovanni De Donà

cliccare sull'immagine >>>

 

Dipartimento Regionale per la Sicurezza del Territorio

Servizio Centro Meteorologico di Teolo
 

Stazione Costalta
Provincia BELLUNO

Valori giornalieri nel periodo 01/10/2017 - 31/10/2017

 

Data
(gg/mm/aa)
Temp. aria
a 2 m
(°C)
Pioggia
(mm)
med min max tot
31/10/17 2.2 -2.4 9.2 0.0
30/10/17 4.9 -0.4 12.2 0.0
29/10/17 7.6 1.1 16.4 0.0
28/10/17 5.0 0.5 11.7 0.0
27/10/17 8.5 4.8 14.6 0.0
26/10/17 9.5 4.9 17.7 0.0
25/10/17 8.2 3.6 15.1 0.0
24/10/17 8.1 3.5 14.5 0.0
23/10/17 4.3 1.3 8.7 0.0
22/10/17 3.8 0.3 7.4 16.4
21/10/17 7.6 3.5 14.7 0.0
20/10/17 8.0 3.0 16.6 0.0
19/10/17 8.3 2.7 16.7 0.0
18/10/17 9.6 4.7 17.2 0.0
17/10/17 11.8 6.5 21.3 0.0
16/10/17 12.6 6.9 22.2 0.0
15/10/17 12.3 6.4 23.3 0.0
14/10/17 11.4 5.7 21.4 0.0
13/10/17 10.1 5.5 18.9 0.0
12/10/17 8.9 3.1 17.2 0.0
11/10/17 8.3 3.5 15.5 0.0
10/10/17 9.0 3.9 14.9 0.0
09/10/17 8.0 2.4 16.0 0.0
08/10/17 7.5 2.9 15.4 0.0
07/10/17 7.5 3.0 14.2 0.0
06/10/17 8.5 3.7 14.2 0.6
05/10/17 9.8 4.4 16.5 0.0
04/10/17 7.9 2.1 14.5 0.0
03/10/17 7.7 4.6 9.4 1.2
02/10/17 10.3 6.8 16.7 0.0
01/10/17 8.8 7.1 11.8 0.0