...... piccolo diario......mese di dicembre 2017

 

30 dicembre - tombolata.
Bella e partecipata serata ....
..."mattatore-conduttore" il nostro Giulio. Organizzatore il nostro Sandro con la partecipazione di Mattia...
..."smanettatore"  al computer il nostro Andrea... ...ha fatto "tombola" una signora del trevigiano. "Valletta" la nostra Sofia.

Dal foglio settimanale parrocchiale gli orari delle celebrazioni religiose:

Domenica 31 dicembre - S.Messa alle ore 9

Lunedì 1 gennaio 2018 - S.Messa alle ore 17

Aperto il "museo Regianini" dalle ore 11 alle 12

giovedì 28 dicembre 2017

Al mattino presto per creare spazi nelle vie e attorno alle macchine parcheggiate all'esterno.

50 cm. di neve che crea disagio, forse perchè non più abituati. Ieri sera "saltata" la manifestazione in chiesa a Costalissoio causa maltempo.

Questa mattina nevica ancora, le previsioni dicono in miglioramento verso mezzogiorno. Vedremo...

mercoledì 27 dicembre - tardo pomeriggio.

30 cm. di neve, vedremo la notte cosa ci riserva.

mercoledì 27 dicembre

Nella notte ed al primo mattino una decina di cm. di neve. Ora.....in pausa, vedremo cosa ci riserva il pomeriggio-sera.

Casada si è impegnata.....

Dal 20 dicembre al 7 gennaio: Casada si colora di Natale!
Esposizione di presepi davanti alle abitazioni del paese

Org. Gruppo Casada                                                       cliccare per una pagina dedicata>>>

Natale a Costalissoio.... ...e a Santo Stefano.

Aperte le piste di Padola e già da alcuni giorni tutti gli impianti della vicina Pusteria. A San Candido, sparsi negli angoli del centro, i frequentati mercatini di Natale.

sabato 23 dicembre 2017

GLI         AUGURI       DI     COSTALISSOIO

 

Una intera pagina de “IL GAZZETTINO”

Augura :

“ a duce nei” – a tutti noi; “ai bravissimi del Gruppo” – Gruppo di Costalissoio;” ai suoi ospiti” - abitanti le seconde case e frequentatori del paese; “agli originari lontani” – a tutti quelli che hanno origini nel nostro paese e sono sparsi nel mondo.

 

(tutto questo ha un ideatore e sponsor e si chiama Giancarlo De Mario)

(Riccardo)

venerdì 22 dicembre 2017

Novità in  piazza di S.Stefano, oggi pomeriggio l'inaugurazione di casette e Presepe stilizzato a cura di un gruppo di commercianti con il contributo della regola di S.Stefano per l'acquisto.

Con l'arrivo della serata le casette e la bella illuminazione natalizia saranno una attrattiva per il centro-comelico.

Dal foglio settimanale parrocchiale gli orari delle celebrazioni religiose:

Domenica 24 dicembre - Vigilia di Natale  S.Messa alle ore 22

Lunedì 25 dicembre - Natale del Signore   S.Messa alle ore 9



Giornate fredde ma con il sole di mezzogiorno, anche se di poco, andiamo a +.

Strade pulite salendo a Costalissoio, si percorrono le solite passeggiate invernali.

Fantasia natalizia ricordando il passato.

Stazione Santo Stefano di Cadore
meteogrammi del giorno 19/12/17

Data
ora solare
Temperatura
a 2 metri (°C)
19/12/2017 16:00 -9.6
19/12/2017 15:00 -9.6
19/12/2017 14:00 -8.0
19/12/2017 13:00 -10.1
19/12/2017 12:00 -13.1
19/12/2017 11:00 -13.8
19/12/2017 10:00 -14.1
19/12/2017 09:00 -14.4
19/12/2017 08:00 -15.1
19/12/2017 07:00 -14.9
19/12/2017 06:00 -14.7
19/12/2017 05:00 -14.6
19/12/2017 04:00 -14.7
19/12/2017 03:00 -14.7
19/12/2017 02:00 -14.6
19/12/2017 01:00 -14.3
19/12/2017 00:00 -14.0

 

Stazione Costalta

                                     Provincia di Belluno

Data
(gg/mm/aa
Temp. aria
a 2 m
(°C)
Pioggia
(mm)
med min max tot
19/12/17 -7.3 -11.5 -0.5 0.0

Chi parcheggia in piazza a Santo Stefano di Cadore avrà notato a ridosso del Palazzo Municipale una colonnina con defibrillatore .
Strumento che si rivela molto importante in caso una persona sia colta da arresto cardiaco.

Il paese si apre al turismo.

Dopo il notevole sviluppo delle seconde case a partire dal '2000 altre porte si aprono all'offerta turistica che mancava in paese. Un incentivo arriva dal

Sono state ammesse al contributo previsto due attività che si svilupperanno nell'ambito del paese. Indicato nella mappa (1) a favore di De Lenart Sartorel  Anna (via don Angelo-sotto) e Zaccaria Giada (3) (fuori abitato sulla strada che conduce a Campolongo). In questi due fabbricati sono già in atto lavori di adeguamento o ristrutturazione per la destinazione di bed and breakfast che a quanto si dice daranno la disponibilità di una decina di camere (in totale) con tutti i servizi inerenti: cucina-sala/etta.
In mappa al "2" la "Baita" in località Piazzolette dove la nuova costruzione è in fase di impiantistica e sarà il punto di ristorazione del paese con anche una piccola disponibilità di alloggio. Questa attività non usufruisce di incentivi e sarà a totale carico della Regola di Costalissoio (al momento pare così).
******************

L'azione sostenuta dal GAL è rivolta a
        (tratto dal sito)
Sostegno a investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività extra-agricole

- turistiche: indirizzate ad accrescere la capacità
dei territori di proporre un’offerta turistica
aggregata ed integrata, legate al turismo rurale,
al miglioramento della fruibilità del territorio
rurale ed alla fornitura dei servizi turistici
dello stesso (settore turistico), anche ai fini
dell’ospitalità diffusa;




Il link che da la possibilità di visionare la graduatoria dei progetti finanziati

http://www.galaltobellunese.com/psl-cime-graduatoria-bando-tipo-intervento-6-4-2-creazione-sviluppo-attivita-extra-agricole-nelle-aree-rurali/

Anas ha comunicato oggi, venerdì 15 dicembre, che sulle strade statali 51 "di Alemagna" e 52 "Carnica", a partire dalla prossima settimana, saranno presenti alcune limitazioni al traffico, per lavori di manutenzione sugli impianti di due gallerie, in provincia di Belluno.

Nella notte di martedì 19 dicembre, sulla strada statale 51 ’di Alemagna’, nella fascia oraria compresa tra le 21 e le 6, rimarrà chiusa al traffico la galleria ’Termine’, con deviazione del flusso del traffico tra gli svincoli di Termine di Cadore (km 53,300) e Ospitale di Cadore (km 56,000) lungo il vecchio tracciato della strada statale 51 costituito dalla strada NSA 215.

Sulla strada statale 52 "Carnica", da lunedì 18 e fino a venerdì 22 dicembre, sarà istituito un senso unico alternato, tra il km 81 e il km 85, per lavori di manutenzione agli impianti della galleria ’Comelico’, nei territori comunale di Santo Stefano di Cadore e Auronzo di Cadore.

venerdì 15 dicembre

La notte e la mattinata ci ha portato solo un po' di nevischio, dalle ore centrali le temperature sono ben sopra lo zero. Giornata comunque uggiosa.

14 dicembre 2017

Giorno del debutto in borsa della DBA dei nostri fratelli De Bettin. La campanella di apertura suonata da Daniele. Presentazione e benvenuto dall' amministratore delegato Raffaele.

La giornata in borsa è partita in positivo per chiudere in parità.

Lunedì 12 dicembre 2017

Ieri una pagina intera de "Il Gazzettino" ediz. di Belluno che Giancarlo De Mario ha dedicato alla mamma Lucia, ospite presso la Casa Soggiorno di Puos d'Alpago,  in occasione del compimento di 99 anni. Una "lettera" piena di sentimento che ricorda i passaggi di una vita fatta di sacrifici.
Oggi anche "Il Gazzettino" ediz. di Belluno riporta una articolo al riguardo.

      Per visionare le pagine cliccare sull'immagine >>>

Credo di esprimere il sentimento della nostra comunità augurando alla nostra Lucia altri traguardi da raggiungere in buona salute.

AUGURI sig.ra Lucia!

(Riccardo)

lunedì 11 dicembre -ore 11

Giornata di normale inverno. 15 cm. di neve dalla notte ma sembra non andare tanto oltre....vedremo.

domenica 10 dicembre 2017

Giornate molto fredde, siamo attorno ai -10°. Il paese si prepara un po' al Natale. In piazza il consueto albero e oggi sono in distribuzione a tutti gli alberelli di Natale a cura della Regola. In chiesa, come ogni anno. qualcuno si adopera per la preparazione del Presepe.

sabato 9 - domenica 19 dicembre 2017
 
Il "Corriere delle Alpi" pubblica un articolo a firma Francesco Dal Mas sul debutto in borsa nei prossimi giorni della Dba (De Bettin Associati) dei nostri fratelli De Bettin.


"Il Gazzettino" edizione di Belluno pubblica un articolo a firma Lucio Eicher Clere sul debutto in borsa nei prossimi giorni della Dba (De Bettin Associati) dei nostri fratelli De Bettin.

Per leggere l'articolo cliccare sulle immagini >>>>>>

venerdì 8 dicembre 2017 - pomeriggio

Giornata fredda, in atto nevischio ma sembra non si andrà oltre.

In paese si nota una certa presenza di abitanti le seconde case spesso dirette alle regioni vicine dove gli impianti sciistici sono aperti. Ormai dobbiamo dire Pusteria e Friuli Venezia Giulia visto che Sappada è passata su quella sponda.

se voleste assaggiare sapori antichi e sentire le leggende di una scrittrice cadorina d'adozione, Giovanna zangrandi,vi aspettiamo a Costalta domenica sera, ciao e auguri di buon avvento, Lucio

 

Dal settimanale "L'amico del Popolo"

Quinto e ultimo appuntamento della rassegna "Autunno a Teatro in Comelico 2017": venerdì 8 dicembre alle ore 20.45 presso la sala delle Regole di Danta di Cadore andrà in scena "Sciapadure 2.0", spettacolo di letture teatrali in dialetto pordenonese, con la proiezione del cortometraggio "La misura dei salami", del Gruppo Teatro Pordenone Luciano Rocco. Ingresso gratuito.

sempre in tema di "Sappada"..... il nostro Giovanni De Bettin ha espresso la sua opinione pubblicata fra le lettere del "Corriere delle Alpi" di Belluno. DOPO SAPPADA

Ora servirà il Comelico unito

• Alea lacta est; il dado è tratto. Come Cesare decise di ribellarsi al Senato Romano, cosi Sappada, dopo avere ricevuto sostanziosi contributi dalla Regione Veneto, tradisce e si ribella alla stessa, con il placet della medesima Regione. Volo pindarico e ingratitudine di una località turistica importante per il Bellunese. Accondiscendenza puerile di un Governo per un Comune di etnia e origini germanofone.

Non vorrei che quanto sopra fosse interpretato come razzismo, ma solo come constatazione di un differente trattamento fra Comuni dello Stato italiano. Ora per il Comelico isolato, confinante con l'Austria. è vieppiù necessaria l’unione dei Comuni del comprensorio, chiuso in una morsa da due Regioni a Statuto speciale, per contrastare la concorrenza turistica di Sappada, passata alla Regione a Statuto speciale del Friuli-Venezia Giulia. Povero Veneto smembrato, con danno materiale e morale, e povero comprensorio del Comelico con cinque Comuni. 7. OOO abitanti circa. 16 Regole - Comunioni familiari, incapace di unirsi per realizzare uno sviluppo possibile. Senza ideali una Regione che sbriciola il proprio territorio, regalando la sorgente dei fiume Piave al Friuli - Venezia Giulia.

Quanto scritto è lo sfogo e una accusa alla Regione Veneto per decisioni superficiali e al Parlamento italiano, che impoverendo la Provincia d) Belluno, dà lustro a una Regione a Statuto speciale, trascurando altri Comuni che a norma della Costituzione italiana, (non so se costituzionalmente previsto) avevano chiesto molto prima, il passaggio ad altra Regione. Ergo. La compravendita di Comuni fra Regioni costituzionalmente delimitate, a parer mio, è sinonimo di mercimonio della giustizia e del proprio onore.

Lunedì 4 dicembre 2017

Oggi la campana ha suonato per l'improvvisa scomparsa a Belluno della nostra De Mario Grazia in De Mario

Aveva 60 anni.






 

domenica 3 dicembre 2017

Giornata fredda al mattino (-9 a Costalissoio) ma poi il sole mette un po' le cose in equilibrio.
Strade buone e a fondo valle si nota un certo movimento verso la Pusteria dove gli impianti sciistici sono in funzione. Sembra avviarsi una buona stagione turistica.

Dal bollettino parrocchiale "La Conquista" in distribuzione.

Elemento di discussione in Comelico quello di Sappada....Enrico Gaz, avvocato che se ne intende di cose pubbliche (ha partecipato anche a Costalissoio al convegno sulle Regole) scrive così su "L'Amico del Popolo" settimanale della Diocesidi Belluno.

Tra le cause del «sì» al passaggio di Sappada

PESANTI ERRORI POLITICI LOCALI
Quando dovremo spiegare a nipoti o pronipoti come sia potuto accadere che Sappada non sarà più veneta e che il Piave a breve nascerà in Friuli non potremo dare la colpa solo a parlamentari lontani o all’attivismo dei politici friulani. Se saremo onesti dovremo dire con chiarezza che l’esito è stato anche - se non soprattutto - il frutto di pesanti errori politici locali.

Il pensiero corre subito ai nulla-osta concessi da Belluno e da Venezia, non a caso molto valorizzati nel dibattito parlamentare. Da Belluno perché il Consiglio provinciale approvò a stragrande maggioranza una delibera (poi “rettificata” da un ordine del giorno del 2016) che, in nome del rispetto della volontà popolare, assicurava pieno appoggio al distacco. Analogamente da Venezia perché il Consiglio regionale nel 2012 votò quasi all'unanimità una mozione che dava il via libera alla causa sappadina. Da ultimo, il presidente Ciambetti ha sollevato invano obiezioni procedurali sulla inadeguatezza formale di quel pronunciamento di cui resta però - in ogni caso - l’indubbia valenza sostanziale.

Si è così creato un precedente che mortifica l’idea di un legame provinciale e regionale da coltivare ed irrobustire come valore di chi abita la montagna e le zone di confine. Al sano vincolo comune «o tutti o nessuno» si sta sostituendo la formula ingestibile del «qualcuno». Appare dirompente la forza potenzialmente distruttiva di un simile modo di procedere, soprattutto pensando alle decine di comunità con referendum già approvato.

La fretta di dimostrarsi prò populo ha fatto perdere di vista l’esigenza di valutare i profili sovracomunali che ogni distacco comporta. Il trapasso non può essere inteso come un fatto puramente paesano, di unico interesse del Comune coinvolto, senza soppesare conseguenze e riflessi che toccano tutti i territori interessati. Qualcuno poi, ha persino rispolverato il diritto al'auto determinazione dei popoli, ma anche trangugiando dosi pesanti di fantasia riesce difficile teorizzare l’esistenza di popoli frazionali o municipali.

Non è in gioco una questione di pura metratura fondiaria, qualche chilometro quadrato in più o in meno per questa o quella Provincia o Regione. È in ballo, forse, pure la ragion d’essere delle nostre comunità di confine, la loro capacità di percepirsi difese e sostenute, di venire riconosciute e di identificarsi con quanti le hanno, con leggerezza, abbandonate a suo tempo al loro destino.


Enrico Gaz

La 15^ tappa del Giro ciclistico d'Italia passerà a Costalissoio anche con un gran premio della montagna che pare stabilito a metà della strada verso Costalta.

Sorpresa,incredulità, soddifazione, tante le emozioni in paese e l'orgoglio di essere citati e non solo nel sito ufficiale del Giro d'Italia 2018.

(testo e immagini copiate dal sito ufficiale)

Tappa 15             20 maggio 2018

Tappa Dolomitica con 4 GPM, nessuno durissimo, ma nessuno facile. In particolare dopo Auronzo di Cadore si affrontano due salite inedite del Comelico (Passo Sant’Antonio e Costalissoio) con la quasi totalità dei km sempre sopra il 10%. Finale sempre in leggera ascesa. L'arrivo è situato a qualche centinaio di metri da quello del 1987 dove Stephen Roche conquistò la prima maglia Rosa del suo Grande Slam “Giro-Tour-Mondiale” di quell'anno impresa riuscita prima di lui solo a Eddy Merckx nel 1974.
APERTURA VILLAGE 09:30
PARTENZA GARA 11:30

 

http://www.giroditalia.it/it/tappa/tappa-15-2018/

Pillole di storia del mese di dicembre 2017...

Tratto dal libro "GUERRA E RESISTENZA IN CADORE"

di Walter Musizza e Giovanni De Donà

cliccare sull'immagine >>>

 

Dipartimento Regionale per la Sicurezza del Territorio

Servizio Centro Meteorologico di Teolo
 

Stazione Costalta
Provincia BELLUNO

Valori giornalieri nel periodo 01/11/2017 - 30/11/2017

 

Data
(gg/mm/aa)
Temp. aria
a 2 m
(°C)
Pioggia
(mm)
med min max tot
30/11/17 -3.4 -8.7 0.0 1.0
29/11/17 -3.0 -4.8 -1.5 2.4
28/11/17 -3.8 -6.8 -0.2 0.0
27/11/17 -3.2 -6.1 2.3 0.0
26/11/17 -2.0 -6.1 1.0 0.2
25/11/17 0.4 -1.6 1.5 4.6
24/11/17 1.5 -2.4 9.5 0.0
23/11/17 0.3 -1.4 6.0 0.0
22/11/17 1.1 -2.0 9.8 0.0
21/11/17 0.0 -3.9 6.4 0.0
20/11/17 0.0 -2.9 5.7 0.0
19/11/17 0.0 -3.6 7.7 0.0
18/11/17 1.0 -2.6 7.7 0.0
17/11/17 3.1 -0.4 10.5 0.0
16/11/17 4.0 0.2 10.5 0.0
15/11/17 1.2 -4.2 7.5 0.0
14/11/17 -0.5 -3.4 6.0 0.0
13/11/17 -1.6 -3.1 -0.1 8.0
12/11/17 1.6 -0.4 4.7 7.6
11/11/17 1.4 -1.9 8.5 0.0
10/11/17 1.9 -1.0 6.2 0.0
09/11/17 2.6 0.2 8.0 0.0
08/11/17 1.9 -1.3 7.7 0.0
07/11/17 1.1 -0.1 3.3 20.2
06/11/17 1.4 -0.1 3.2 30.2
05/11/17 5.1 0.2 8.4 35.0
04/11/17 5.3 2.6 9.6 0.0
03/11/17 5.5 0.3 14.0 0.0
02/11/17 3.6 0.3 9.1 0.0
01/11/17 3.0 -1.9 9.5 0.0