Nota- Mi è stato richiesto da alcuni compaesani che abitano lontano,  il piacere di poter "partecipare" anche alle piccole notizie del paese come: articoli sui giornali locali, tempo, lavori ecc.. Provo... a tener aggiornata questa pagina, sempre  rispettando il carattere generale.

per visualizzare le pagine precedenti (mesi) del "piccolo diario" cliccare >>> qui  <<<

 

...... piccolo diario......mese di  ottobre 2020

 

mercoledì 28 ottobre 2020

A proposito di virus.
Si legge dai giornali locali online:

Il riferimento è a martedì 27 ottobre 2020

Nelle ultime 24 ore sono state 93 le nuove positività al Covid riscontrate in provincia di Belluno

 

Riaperta la strada provinciale Costalissoio-Costa chiusa da mesi. Si sono conclusi i lavori di sistemazione del versante franoso e della banchina cedevole, siamo nei pressi di Costa.

Martedì 27 ottobre 2020 ottobre 2020
A proposito di virus.
Si legge dai giornali locali online:

Il riferimento è a lunedì 26 ottobre 2020
 

113 le nuove positività al Covid riscontrate in provincia di Belluno  e 3 decessi


Lunedì 26 ottobre 2020
In fase finale il risanamento del costone che franava frequentemente nel rio Molinetto sopra la piazza del paese.
Un lavoro impegnativo vista la pendenza con tutte le conseguenze.



domenica 25 ottobre
A proposito di virus.

81 le nuove positività al Covid riscontrate in provincia di Belluno

domenica 25 ottobre 2020

Che avvilimento!
L'ora è quella che leggete sul nostro campanile.

 

sabato 24 ottobre
A proposito di virus.
Covid in provincia: 111 nuovi positivi e 1 decesso nelle ultime 24 ore.

Sabato 24 ottobre

A cura di Cybimont & Candido Fabio, all'entrata della "Baita" del paese una mappa escursionistica per la promozione turistica.

A proposito di virus.

Dai giornali online:

Giovedì: 92 nuovi casi e tre vittime,

Le persone attualmente ricoverate negli ospedali dell’Ulss Dolomiti sono 75 (di cui 1 in terapia intensiva).

deceduto un uomo di 94 anni , una donna di 92 anni, un uomo di 73 anni.

 

A proposito di virus.

Dai giornali online:

ieri-nelle ultime 24 ore 30 nuove positività, martedì 20 ottobre 2 decessi, uomini di 76 e 92 anni. Le persone attualmente ricoverate negli ospedali dell’Ulss Dolomiti sono 71, così ripartite: 35 in area non critica e 2 in terapia intensiva all’ospedale di Belluno, 18 in area non critica all’ospedale di Feltre, 10 all’ospedale di comunità di Feltre, 6 all’ospedale di comunità di Alano di Piave.

In Comelico i positivi passano da 159 a 109 quelli in quarantena da 213 a 107.

Novità dalla vicina Pusteria.

In passato, fermi al semaforo di Dobbiaco ci siamo chiesti come mai, visto lo spazio, non si realizzava una rotonda. "Loro" le cose le fanno in grande e di rotonde ne hanno fatto due: una al posto del semaforo e un'altra poco più avanti con direzione locale, Brunico, Cortina.

Di "impatto" la prima, troneggiano le Tre Cime di Lavaredo fatte con un intreccio di lastre di pietra, belle da vedere.

Certo "loro" le Tre Cime le piazzano "in tutte le salse" a noi rimane.....al Comune di Auronzo, il pedaggio della strada per arrivarci.

mercoledì 21 ottobre 2020

A proposito di virus.

Seguiamo con interesse e preoccupazione le notizie riguardanti il Comelico che per fortuna ora non primeggia nei titoli se non nel contesto del Cadore e Ampezzo. Colpisce quanto succede nella Casa di Soggiorno di Cortina con positività e decessi.

Ieri....sui giornali locali si leggeva:

Nelle ultime 24 ore in provincia di Belluno sono emerse 59 nuove positività al Covid. Di queste 19 riguardano il focolaio presente in Comelico, Cadore e Ampezzo. Le altre – spiega l’Ulss Dolomiti – sono prevalentemente positività emerse in contatti di caso già isolati diffusi al territorio.

Il Covid-point di Tai di Cadore in Piazzale Dolomiti sarà attivo dal lunedì al sabato dalle 17 alle 19.

martedì 20 ottobre 2020

Non solo i lavori di regimazione acque sul rio Molinetto che attraversa la nostra piazza ma anche un impegnativo lavoro sulla vecchia strada comunale che da Costalissoio porta a Campolongo.
Al momento i lavori sono giunti alle porte di "
Pulè" ma pare arriveranno a Campolongo.

lunedì 19 ottobre 2020

A proposito di virus.

Sui giornali locali si legge:

 Chiusure molto severe, il coraggio di Sappada per non perdere tempo prezioso.

Si tratta di una "zona rossa" attenuata: i bar dovranno immediatamente chiudere, mentre i ristoranti potranno tenere aperte le porte sino alle 17 e riaprire solo alle 8 del mattino. Stop a scuolabus, ma scuole ancora aperte. Abolite anche le manifestazioni culturali, chiude il Municipio. 
Tra le misure anti contagio la chiusura dei bar e delle strutture ricettive alberghiere e Chiusure molto severe, il coraggio di Sappada per non perdere tempo prezioso.ere, compresi affittacamere ed alloggi per vacanze, fatti salvi i rapporti in corso, fino al loro esaurimento.
a Sappada si registrano 25 persone positive (di cui tre in ricovero ospedaliero e una in terapia intensiva).

del 17 ottobre 2020

Ecco il bollettino quotidiano dell’Ulss 1 Dolomiti sulla situazione epidemiologica. Nelle ultime 24 ore sono emerse 60 nuove positività Covid. Di queste, 15 sono riferite operatori e ospiti di case di riposo del nostro territorio, 23 emergono dal noto focolaio Comelico-Cadore-Ampezzano. Le restanti positività afferiscono singoli contesti in ambito provinciale senza evidenza di specifiche aggregazioni.

domenica 18 ottobre 2020

Le novità per la nuova stagione sciistica a Sesto Pusteria.

La funivia del Monte Elmo era stata inaugurata nel 1981  va in pensione dopo quasi 40 anni di onorato servizio

nell'immagine lo stato attuale dei lavori.

(tratto da web)
Nonostante l'incertezza legata alla pandemia di Coronavirus, il comprensorio 3 Cime Dolomiti non ferma gli investimenti e ha confermato due nuovi impianti per la prossima stagione invernale.
 
....Tornando alla nuova cabinovia Helmjet, questa è stata pensata "in grande" e sarà il fiore all'occhiello dell'ambiziosa ski area che progetta di
collegarsi con Padola in Val Comelico e con Sillian in Austria nei prossimi anni. La Helmjet sarà equipaggiata con 58 lussuose cabine Luxury Symphony 10 che saranno saranno addirittura dotate di sedili in loden. L'impianto, inoltre, nel massimo rispetto dell'ambiente, avrà un garage sotterraneo presso la stazione a valle che potrà ospitare tutti veicoli quando l'impianto sarà fermo. 

.... sarà realizzato anche un nuovo skilift. 

La vecchia sciovia  Bruggerleite di Moso (frazione di Sesto Pusteria), che era stata realizzata nel 1972, sarà sostituita da un moderno skilift sempre firmato Leitner. L'impianto, anche se di piccole dimensioni, è molto utilizzato e logisticamente importante perché permettere di raggiungere da Moso il Monte Elmo e arrivare sci ai piedi fino alla stazione di partenza di quello che sarà il nuovo impianto che da Sesto porta in quota

A proposito di virus.

Sui giornali locali si legge:

Coronavirus in Veneto, il bollettino di oggi, sabato 17 ottobre 2020. Il report delle ore 8 della Regione registra 520 nuovi contagi nella notte: a Treviso 169 nuovi infetti, a Vicenza 138, a Verona 86, a Padova 72, a Venezia 24, a Rovigo 11, a Belluno 7. Gli attualmente positivi in Veneto sono 8.740. Si registra anche una nuova vittima che porta il conto dei decessi a 2.247. Gli ospedali: sono 328 i paienti ricoverati in area non critica, 43 quelli in terapia intensiva. Ad oggi in isolamento si trovano 14.251 cittadini. 

Positività in Medicina a Pieve, un medico contagiato a Belluno in Pneumologia. Morto un ospite della casa di riposo di Cortina, altri 62 casi in provincia

I sindaci del Comelico: «Chiusure giuste: così abbiamo limitato i troppi contagi»

Staunovo Polacco convinto della bontà della decisione presa: «Vogliamo arrivare all’inverno in buone condizioni»

 

Un servizio di RAI VENETO sul Comelico al link sotto:

https://www.rainews.it/tgr/veneto/video/2020/10/ven-Covid19-Coronavirus-Fase3-Veneto-Nel-Comelico-un-centinaio-i-positivi-e-tantissimi-in-isolamento-fiduciario-f84d01be-7a0a-43fb-86ac-372bfdb4d70c.html

Sabato 16 ottobre 2020

Ieri in mattinata: la valle di Sesto Pusteria e il Passo Monte Croce.

A proposito di virus.

Sui giornali locali si legge:

dati del 16 ottobre

Nelle ultime 24 ore sono emerse 62 nuove positività Covid in provincia di Belluno. Di queste, 11 sono riferite a operatori e ospiti di case di riposo e 26 riguardano il focolaio dell’area Comelico, Cadore e Ampezzo. Le restanti positività si riferiscono a singoli contesti in ambito provinciale senza evidenza di specifiche aggregazioni.

Venerdì 16 ottobre 2020

A proposito di virus.

 ...da Azienda Zero Veneto  Veneto per la provincia di Belluno i casi di nuovi positivi in provincia del giorno 15 sono 41

Sui giornali si legge:

....le notizie queste volte riguardano i paesi vicini a noi della Pusteria dove a Sesto e Monguelfo si attendono provvedimenti restrittivi da parte della Regione Autonoma tipo "zona rossa" per numerosi casi di positività.
Il grafico pubblicato da Azienda Zero Veneto per la provincia di Belluno illustra le fasce di età per mortalità da Covid.

 

Giovedì 15 ottobre

A proposito di virus.

Sui giornali locali si legge:

dati del 12 ottobre
Nelle ultime 24 ore sono emerse 58 nuove positività al Covid nell’ambito dell’Ulss 1 Dolomiti, delle quali 3 riguardano i tre Comuni in cui è iniziato il focolaio del Comelico (Santo Stefano di Cadore, San Pietro di Cadore e Comelico Superiore) e 20 altri Comuni dell’area del Cadore e Cortina d’Ampezzo.


Anche vicino a noi....curiosità...
Si parla anche del Comune di Sesto Pusteria (circa 1900 abitanti) che nei giorni scorsi aveva 73 covid e piu di 200 in quarantena...(...battuta: "il collegamento con la Pusteria già lo abbiamo")

Aprirà in via definitiva nel fine settimana la strada Costalissoio-Costalta.

Eseguiti lavori di consolidamento di un breve tratto di strada con banchina cedevole.

A proposito di virus.

Sui giornali locali si legge:

https://corrierealpi.gelocal.it/belluno/cronaca/2020/10/13/news/sono-quasi-500-le-persone-positive-in-provincia-in-quarantena-1-400-bellunesi-1.39411922

Resta alta l’attenzione per i focolai del Comelico, dove sono 119 i contagiati, e del Cadore-Ampezzo


Sono 1400 le persone in quarantena in provincia di Belluno, 441 i positivi. Sono questi i numeri che sanciscono la ripresa dell’epidemia da Covid-19, numeri presentati dal direttore generale dell’Usl 1, Adriano Rasi Caldogno. Nelle ultime 24 ore sono anche emerse 58 nuove positività, tre afferenti al focolaio del Comelico e 20 all’area Cadore-Ampezzo.

Il focolaio del comelico

Resta alta l’attenzione sul focolaio del Comelico-Cadore e sulla casa di riposo di Cortina. «In totale in Comelico registriamo 119 persone positive e diverse centinaia di residenti in isolamento: numeri importanti rispetto agli abitanti», ha precisato il dg. Intanto, giovedì scadranno le ordinanze restrittive emanate dai sindaci dei tre comuni interessati. In quel momento si potrà capire se queste misure sono servite a contenere l’epidemia o se è necessario prorogarle. «Se i numeri dei contagiati sta diminuendo, una buona parte di merito va dato agli stessi residenti che hanno capito la necessità di adottare comportamenti più prudenti», dice Cinquetti. «Le ordinanze in fondo sono dei segnali lanciati alla popolazione».

Già si creano le proposte per la promozione del "Museo Regianini" per l'estate 2021

 

 

Il Surrealismo nell’Arte Sacra

nel Museo (estate 2021)

 

Esplorato il Surrealismo di Regianini nel mondo dell’Arte Sacra, scelta per l’esposizione 2021 per il Museo di Costalissoio nel progetto "Mostra nella mostra". L’esplorazione è iniziata nei territori di Costalta e di Costalissoio nei quali sono disseminati numerosi crocifissi dipinti e contenuti nella tipica forma antica pentagonale, piantati nel terreno con un palo, nei prati e lungo i sentieri montani, oppure applicati sulle pareti delle case. Poi c’è la serie dei Cristi dipinti su tela e su tavola, molto interessanti, espressivi, anzi crudelmente espressivi nel surrealismo. Citiamo alcuni della serie: "Il Cristo di Dio, Figlio di Dio, vero uomo uno di noi. Urla al cielo": "L’uomo" 1980, "Imprevisto", 1988; "Deposizione", 1991; "Deposizione", 1973. E la serie dei "Volti" di Cristo negli uomini. Il Cristo della Neve. Da ricordare i molti miniCristi, il dipinto "Papa Luciani nel percorso al servizio di Dio" e diverse opere riguardanti Papa Wojtyla. Molte opere di carattere sacro del Maestro si trovano in collezioni private, in Chiese e Musei. Ne menzioniamo alcune, a partire da quelle custodite nelle chiese di Costalissoio, Costalta, Santo Stefano di Cadore e Casada... per finire in Umbria, dove, nel Museo Diocesano di Monteleone d'Orvieto, dal 1914, è collocato “Ecco l'Uomo -Crocifissione” (quadro, olio su tela, cm 170 x 130, donato, nel 1976, dal pittore Regianini al sacerdote di Monteleone don Ezzelino Bambini). Una particolare attenzione l'artista ha posto nel raffigurare la Madonna. Molto belle e materne "Le Madonne col bambino", una, in particolare, in bianco e nero e altre a colori. Inoltre la Madonna del Comelico, la Madonna del Lago di Auronzo di Cadore, la Mater Dulcissima, la Madonna della Gioia. Tra gli altri dipinti, un "San Sebastiano", "La natività" del 1965.... Una serie di dipinti comprende Chiese e Cattedrali. "La Messa domenicale con la neve". Celebre e molto suggestiva l'opera "L'attesa del giudizio universale", 1990. Schiere in attesa.

Molte delle opere di carattere sacro, realizzate dal pittore Regianini, si possono visualizzare nelle monografie “Surrealismo di Regianini” e “Surrealismo di Regianini

- L'inizio  del Terzo Millennio”, Brama Editore, Milano o nei sitiweb del pittore.

 26-09-2020   Guido Buzzo Art promoter 26-09-2020 Guido Buzzo Art 26-09-2020                     Guido Buzzo Art promoter

Info sul pittore Regianini e sul Museo Informazioni sull'artista si possono visualizzare nelle monografie “Surrealismo di Regianini” e “Surrealismo di Regianini - L'inizio del Terzo Millennio”, Brama Editore, Milano.

Altre info nei siti web:

http://www.regianini.it/  (curato da Ludovica Regianini)
http://www.pittore-regianini.it
 
(realizzato da Riccardo Zaccaria)
http://museoregianini.altervista.org/home.html  (curato da Pino Bertorelli)
http://digilander.libero.it/costalta/pittura5.html
  
(curato da Pino Bertorelli)
http://www.costalissoio.it/  (curato da Riccardo Zaccaria)  
http://costaltabelluno.altervista.org/regianini  (realizzato da Pino Bertorelli  
http://rregianinivenezia.altervista.org/home.html
La Mostra a Venezia (realizzato da Pino Bertorelli)
 

Due pagine su Facebook, curate da Ludovica R. e Pino B. https://www.facebook.com/museoregianini/  https://www.facebook.com/l.regianini/ 

A proposito di virus che colpisce sopratutto la parte alta della provincia.

Sui giornali locali si legge:

 

Dati del 11 ottobre.2020

L’Ulss Dolomiti ha fatto sapere oggi alle 16 che nelle ultime 24 ore sono emerse 59 nuove positività al Covid in provincia di Belluno, di cui 49 riferite a comuni dell’area del Comelico, del Cadore e di Cortina d’Ampezzo.

Per quanto riguarda i ricoveri, attualmente negli ospedali dell’Ulss Dolomiti si trovano 30 soggetti positivi al Covid in area non critica (25 a Belluno e 5 a Feltre) e 1 in area critica.

sabato 10 ottobre erano 47 di cui 29 nell'area Comelico-Cadore-Ampezzano.

lunedì 12 ottobre 2020

La neve ha toccato i tetti delle nostre case ma ora è in risalita.
Temperature invernali.

domenica 11 ottobre 2020

Così la nostra domenica: pioggia a volte mista a nevischio, tutti chiusi in casa.

sabato 10 ottobre 2020

A proposito di virus.

Annullata la "Fiera dei Santi", così ha deciso l'Amministrazione comunale. E' la seconda volta, la prima è stata nel 2018 con la tempesta "Vaia".

I dati del giorno 9 ottobre in provincia

Nelle ultime 24 ore in provincia di Belluno sono emerse 61 nuove positività al Covid, di cui 20 relative ai Comuni del Cadore e a Cortina d’Ampezzo, 8 ai primi tre Comuni coinvolti dal focolaio del Comelico (Santo Stefano di Cadore, San Pietro di Cadore, Comelico Superiore),

Giovedì 8 ottobre 2020

A proposito di virus.

online si leggono i dati due giorni fa in provincia.

239 persone positive al Covid- 19
756 soggetti in isolamento fiduciario domiciliare
23 pazienti positivi ricoverati in area non critica (Ospedale di Belluno)
115 decessi dal 21 febbraio
97.203 tamponi effettuati dal 21 febbraio ad oggi

Al momento, la zona a più elevata diffusione è senza dubbio quella del Comelico, con un importante focolaio epidemico che interessa i Comuni di Santo Stefano di Cadore, San Pietro di Cadore e Comelico Superiore con un totale di 107 persone positive e 227 in isolamento domiciliare.

In piazza si "tasta il polso" del paese: in questi tempi il battito è flebile!

martedì 6 ottobre 2020

A proposito di virus.

Le notizie le leggiamo dalla cronaca locale dei giornali online.

Dal "Corriere delle Alpi"  ... ieri:

Nessuno del Comelico

I 23 positivi di ieri non appartengono ai focolai dei comuni del Comelico. Proprio nel giorno in cui salta una partita di calcio perchè il San Vittore non vuole giocare contro il Comelico per timore di contagi, arriva la rassicurazione dell’Usl che i nuovi positivi non appartengono a quel focolaio, anche se, viene subito precisato, molti sono riferiti proprio al Cadore. Si tratta per la maggior parte di persone che sono contatti di altri casi positivi e che proprio per questo motivo erano già isolati.

Dal "Gazzettino"  ....ieri

"Non giochiamo con voi, abbiamo paura»: salta la partita di calcio"

(Feltre)....dove ieri il San Vittore si è rifiutato di scendere in campo contro il Comelico

.....il presidente dell’Unione Montana Comelico e sindaco di San Nicolò, Giancarlo Ianese, che non punta affatto il dito contro i feltrini che si sono rifiutati di giocare, ma contro il clamore mediatico che il focolaio del Comelico, a suo parere, avrebbe avuto. «È comprensibile - afferma Giancarlo Ianese -: ognuno cerca di salvarsi, di evitare il virus. E nello sport, negli spogliatoi, è impossibile mantenere le distanze. Non posso dare torto a questi ragazzi vista la pubblicità negativa, perché ormai, a sentire i giornali, sembra che qui da noi ci sia chissà che. Tutti hanno paura del Comelico: stiamo subendo un danno enorme. Tanti che dovevano venire quassù, anche solo per prendersi occhiali, ci rinunciano. Noi abbiamo perso la gente da fuori». E sulle spiegazioni di come si arrivato il virus il sindaco di San Nicolò afferma: «Ci aspettavamo queste conseguenze: il turismo ha portato il bene, ma anche il male. Lo ha portato in Pusteria e anche in Comelico. I turisti han lasciato le tracce». 

 

domenica 4 ottobre 2020

Giornata che si presenta uggiosa ma al momento con tregua.

Ieri il Piave a S.Stefano "mormorava" ma non ci sono state criticità in zona.

sabato 3 ottobre 2020

Sarà per la giornata piovosa o anche per il virus che ci mette un po' in attenzione, fa sta che si rischia di attraversare il paese senza incontrare nessuno.

A proposito di virus si legge che anche a Sappada ci sono una trentina di positività, una situazione speculare a S.Pietro.

....ieri l’Ulss Dolomiti ha registrato 43 nuove positività, in buona parte riferite al focolaio presente in Comelico e al Cadore.

venerdì 2 ottobre 2020

"Tempo da lupi" in tutti i sensi e allora per chi apprezza la montagna un video sul Pelmo a noi vicino anche se il commento è in inglese ma l'essenziale è intuibile per tutti.

Giovedì 1 ottobre 2020

A proposito di virus.

Dalla cronaca locale sui giornali si legge:

.....In Comelico via alle ordinanaze....iniziano i controlli della polizia locale.

.....Al focolaio del Comelico si aggiungono sette nuovi positivi....si contano una settantina di contagiati e oltre un centinaio di persone in quarantena.

.....Dal Comelico arrivano altri tre pazienti ricoverati nel reparti malattie infettive dell'ospedale di Belluno.

.....è obbligatorio indossare la mascherina per muoversi al di fuori della propria abitazione, esclusi i bambini al di sotto dei sette anni.


Pillole di storia del mese di ottobre 2020...

Curiosità storica.

Nasce nel maggio del 1952 il primo numero del mensile "IL COMELICO" con la direzione di A. Pellizzaroli.
Nell'articolo di presentazione: L'idea di formare questo giornale nacque una sera. Una di quelle sere d'inverno lunghe e fredde, in un caffé del centro  tra alcuni amici, centellinando un buon bicchiere di vino, di quello "Verona" buono, che ti fa fare il bis e anche il tris, dopo i quali inizia un lungo colloquio che cominciando con i problemi del capoluogo va a finire su tutti quelli dell'intera Vallata.
........

...riportiamo qualche "pillola" da alcune pagine inedite per questo sito (altre sono pubblicate su una pagina dedicata) del 1952

                                                                                      cliccare sull'immagine>>> 

Dipartimento Regionale per la Sicurezza del Territorio

Servizio Centro Meteorologico di Teolo
 

Stazione Costalta
Provincia BELLUNO

Valori giornalieri nel periodo 01/09/2020- 30/09/2020

 

 

 

 

Data
(gg/mm/aa)
Temp. aria
a 2 m
(°C)
Pioggia
(mm)
med min max tot
30/09/20 8.7 2.5 17.1 0.0
29/09/20 7.1 2.5 14.8 0.0
28/09/20 4.9 2.2 7.5 10.8
27/09/20 4.5 -0.7 10.2 0.0
26/09/20 4.5 1.5 10.0 0.0
25/09/20 8.4 0.4 12.9 26.6
24/09/20 12.3 10.0 16.0 12.0
23/09/20 11.6 10.2 14.3 7.4
22/09/20 12.4 10.1 15.7 3.6
21/09/20 14.5 10.6 20.2 2.2
20/09/20 15.3 10.9 21.9 0.0
19/09/20 15.0 9.3 22.5 0.0
18/09/20 15.3 8.9 23.0 0.0
17/09/20 14.8 9.0 22.8 0.2
16/09/20 15.1 10.0 24.4 1.0
15/09/20 16.2 9.6 24.7 0.0
14/09/20 16.6 10.4 25.1 0.0
13/09/20 17.1 11.4 24.6 0.0
12/09/20 17.1 11.3 23.9 0.0
11/09/20 16.2 12.2 22.3 0.0
10/09/20 16.0 10.7 22.8 0.4
09/09/20 15.6 9.3 23.4 0.2
08/09/20 13.6 7.1 21.8 0.0
07/09/20 11.6 9.2 13.9 7.2
06/09/20 14.8 12.1 21.1 10.4
05/09/20 16.7 9.9 25.4 0.2
04/09/20 14.1 6.7 23.6 0.0
03/09/20 11.5 6.7 18.6 0.0
02/09/20 10.4 7.7 15.9 9.6
01/09/20 11.3 7.2 17.1 2.2