UNA ESCURSIONE sul monte "Cavallino" mt. 2.689
Itinerario:Sega Digon per Cappella Tamai-a sinistra verso malga Silvella- al secondo bivio con indicazione malga Pianformaggio-parcheggio auto (alla croce del "Cavallino" circa ore 2/2,30 : confine di stato-splendidi panorami a 360░-rifugio austriaco "Filmoor"- resti dei camminamenti e delle trincee 1915-18(in vetta)

dalla Val Digon deviazione verso malga Pianformaggio

vista sui Longerin

sopra la malga le indicazioni

salita verso la forcella di confine

vista sul rifugio austriaco Filmoor

percorso dalla forcella verso la cengia

percorso verso il versante austriaco

il primo tratto sul ghiaione

si approssima  il percorso sulla cengia

si intravede la croce della cima

il percorso ferrato facile

ultimo tratto

uno sguardo indietro

verso il percorso fatto

particolare del tratto ferrato

.......

il versante austriaco e la sommitÓ

........

croce "d'Europa"

il confine di stato ci sta sotto i piedi

i panorami.....

.........

.........

.......

..........

villaggio austriaco

camminamenti della guerra 15-18

Festa della pace, agosto, con ritrovo sulla sommitÓ, 

delle comunitÓ confinanti Italia - Austria.

<<<<CuriositÓ: alla base del ghiaione che porta alla forcella, sul lato sinistro del sentiero, il pi¨ grosso masso che incontriamo, porta inciso nella parte sud un cavallino rampante (circa 20 cm.). Pare opera dello sculture Pietro Andreis nel 1794 che "saggiava" il marmo del Cavallino per gli altari della chiesa di Candide. Un po' di spirito di osservazione e si riesce ad individuarlo.